App, Facebook Messenger arriva in Italia

20 ottobre 2011 
<p>App, Facebook Messenger arriva in Italia</p>

Facebook Messenger è arrivato in Italia. Cos'è? E' presto detto: si tratta dell'ennesima applicazione, WhatsApp è la più nota, che permette di inviare sms da uno smartphone all'altro sfruttando la connessione alla Rete. Gratuitamente, quindi, se ci si appoggia al wi-fi, e utilizzando il collegamento già pagato, se si naviga in 3G (attenzione a eventuali limitazioni).

Una volta scaricato - il download è gratuito -, Facebook Messenger accoglie chi è abituato a utilizzare in mobilità il social network in un ambiente particolarmente familiare. La grafica è la stessa e in memoria vengono inseriti automaticamente tutti i messaggi già inviati attraverso Facebook. La novità consiste nella possibilità di effettuare conversazioni, anche multiple e corredate di foto e di informazioni sulla propria posizione, in tempo reale con i propri 'amici', anche se non hanno scaricato l'app (basta che siano online in chat dal computer o dal cellulare). Ai contatti presenti in rubrica e non iscritti a Facebook, per trovarne almeno uno chi scrive ha impiegato dieci minuti, è possibile inviare un normale sms senza dover uscire dall'applicazione.

I benefici sono molteplici: si hanno sottomano tutte le chiacchierate fatte con i vari interlocutori e può interagire rapidamente via cellulare anche con chi non è registrato in rubrica. Inoltre, la popolarità di Facebook permetterà probabilmente a questo Messenger di raggiungere rapidamente i dispositivi già colonizzati da Whatsapp, che ha fatto del suo essere multipiattaforma - come la soluzione in esame (Windows, per ora, escluso) - il suo successo.

Scarica Facebook Messenger per iPhone.

Scarica Facebook Messenger per Android.

Scarica Facebook Messenger per Blackberry.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).