La cena dei desideri

09 agosto 2010 
<p>La cena dei desideri</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Agosto, si sa, è il mese delle stelle cadenti ma poiché è sempre più difficile trovare un angolo isolato e buio da cui osservare il cielo con le sue fantastiche scie luminose, prova con un "menù stellato", sarà di buon auspicio comunque.

Inizia con una entrée di classe da servire prima che gli ospiti prendano posto in tavola ostriche al Cava di Joan Roca, e chissà che le stelle (Michelin) dello chef spagnolo non ti facciano trovare una preziosa "perla"!

Quando tutti si saranno accomodati, passerei alle due stelle di Fulvio Pierangelini con una cremosa e soffice passatina di ceci con gamberi.

Per primo sceglierei una ricetta di Moreno Cedroni, delle tagliatelle ai frutti mare croccanti con marmellata di sherry e aceto balsamico.

Un secondo creato dall'estro di Ciccio Sultano, lo chef del ristorante il Duomo di Ragusa, pesce spada in crosta di pistacchi e salsa alla vaniglia con carciofi e pomodori ripieni.

Il dolce lo prenderei in prestito da Henrik Konerup, noto in tutto il mondo per le sue creazioni al cioccolato, e servirei dei divertentissimi e prelibati marshmallow al cioccolato.

Offrire ai propri ospiti una cena così importante è un primo passo verso la realizzazione dei loro desideri, poi interverranno le stelle a fare il resto. In fondo sia che siano lacrime di San Lorenzo o semplici detriti dello spazio, l'importante è che ci permettano di continuare a sognare e ad esprimere i nostri desideri più profondi.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).