Settembre: tempo di fichi

02 settembre 2010 
<p>Settembre: tempo di fichi</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Sapevi che il fico è sacro agli induisti e a buddisti in quanto simbolo di conoscenza e di verità? Sapevi che il frutto giova al sangue e al pensiero, alla parola e all'amicizia? Nell'antico testamento il fico insieme con la vite, è simbolo di vita e di fertilità.

Prepariamo dei fichi con patè di fegatini di pollo, lardo di arnad e miele di castagno e dei fichi con guanciale e mosto di uva cotto.

A Roma la pianta di fico ha una valenza tutta positiva, Plutarco narra che la cesta di Romolo e Remo fosse stata trovata sotto una pianta di fico selvatico, cuciniamo quindi dei gnocchi alla romana verdi oppure rimaniamo in tema con un risotto ai fichi.

Gli Egizi lo consideravano uno degli alberi della vita, dei cui frutti si nutrivano sia gli dei che i beati, dedichiamogli quindi delle bistecche egiziane oppure preferiamo un semplicissimo petto di pollo ai fichi.

Per dolce non c'è che l'imbarazzo della scelta, possiamo infornare una torta di fichi e prugne oppure una freschissima crostata di fichi e limone, dei biscotti ripieni di mele e fichi o un delizioso budino ai fichi.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).