Il cioccolato? Costerà
più del caviale

11 novembre 2010 
<p>Il cioccolato? Costerà<br />
più del caviale</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Si prevedono tempi duri per gli "addicted" del cioccolato. Tra 20 anni una tavoletta a base di cacao potrebbe costare più di un barattolo di caviale. I costi di manutenzione delle piantagioni di fave di cacao sono sempre più alti e i coltivatori, presi dalla disperazione, stanno abbandonando le coltivazioni dell'Africa Occidentale.

Le multinazionali non sanno più a chi rivolgersi. «Presto le barrette a un euro saranno un ricordo del passato» ha detto il cioccolatiere londinese Marc Demarquette, secondo cui tra non molto il cioccolato varrà poco meno dell'oro. E non è l'unico a pensarla così.

Il quotidiano inglese Independent ha intervistato i soggetti commerciali più coinvolti nell'industria del cacao, scoprendo che persino John Mason, direttore esecutivo e fondatore del Consiglio di ricerca inglese per la conservazione della natura, con sede in Ghana, è pessimista sull'argomento: «Tra 20 anni la cioccolata costerà quanto il caviale - ha spiegato - Diventerà così rara e così cara che una persona con un reddito medio non potrà permettersela».

Le avvisaglie finora non sono mancate. Il prezzo della cioccolata negli ultimi sei anni è aumentato in tutto il mondo, in virtù di un incremento dei costi mai visto nell'arco di 30 anni. Ma perché è così problematico coltivare il cacao? Le multinazionali proprietarie di piantagioni in Africa e America Latina pagano molto poco i propri lavoratori e questi ultimi non riescono a sostenere le spese necessarie per la manutenzione del territorio.

La pianta del cacao è molto delicata, spesso si ammala e muore e per farne crescere un'altra e vederla produttiva occorrono in media cinque anni. I coltivatori, giustamente, si chiedono: chi me la fa fare di passare la giornata nei campi e non avere soldi sufficienti per curare la mia piantagione? Le leggi del mercato globale finiranno così col toglierci il piacere di una barretta di cioccolato al latte o fondente. A meno di non ricorrere ai surrogati, che del cacao hanno solo il sapore.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).