Il Sushi a Denominazione di Origine Controllata

13 gennaio 2011 
<p>Il Sushi a Denominazione di Origine Controllata</p>

Il Vecchio Continente fa scuola ed esporta il concetto di salvaguardia dei prodotti tradizionali anche in paesi lontani, come nella patria del pesce crudo. Il Giappone infatti ha deciso di combattere imitazioni e sofisticazioni degli ormai famosi ed apprezzati sushi e sashimi, fornendo le principali linee guida per la loro preparazione e rilasciando veri e propri patentini di idoneità.

Corso, esame finale ed attestato, sono questi i passi per potersi fregiare dell'onorevole titolo di portatore dell'antica e autentica cultura del sushi e per poter anche esibire il distintivo con tanto di nominativo impresso sopra.

L'idea è dell'All-Japan Sushi Federation che da Tokyo ha lanciato un segnale diretto in particolare ai ristoratori che diffondono la cucina giapponese nel mondo, debuttando con l'iniziativa prima a Singapore e poi successivamente a Londra e negli States.

Durante il corso si imparerà anche come conservare al meglio il pesce crudo, come  evitare i famosi (ma per fortuna non frequenti) rischi di intossicazione, l'igiene degli utensili tradizionali e naturalmente altri segreti. Sicuramente una garanzia per tutti gli amanti del sushi!

>> SCOPRI LE NOSTRE RICETTE PER PREPARARE UN BUON SUSHI!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).