Torino, alta cucina giapponese pro bono

12 aprile 2011 
<p>Torino, alta cucina giapponese pro bono</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Dimenticate sushi e sashimi, serviti nei ristoranti giapponesi. Giovedì 14 aprile, da Eataly, a Torino, potrete assaggiare i piatti della vera e antica cultura enogastronomica di un Paese dalle tradizioni millenarie. Senza sentirvi nemmeno un po' in colpa: l'intero incasso della serata sarà devoluto alla Croce Rossa giapponese.

L'appuntamento è alle 20,30, nella Sala dei Duecento: ci saranno tavoli conviviali da otto e da dieci posti. Questa speciale cena di solidarietà sarà preparata da cinque chef giapponesi: Huminori Fujimoto di Kyushò, proprietario del ristorante "Wasabi" di Torino, Takashi Kido-Ism di Shimonodeki, proprietario del ristorante "Kidoism" di Torino, Seiichi Kobayashi di Tokyo, chef della trattoria "I Bologna" di Rocchetta Tanaro, in provincia di Asti, Hideto Suzuki di Tokyo, chef della "Locanda Canevari" di Volpedo, Alessandria, e Sayaka Miyamoto di Tokyo, che è anche giornalista gastronomica e insegnante di cucina giapponese, e che è stata la promotrice dell'iniziativa. La cena costa 60 euro, con vini in abbinamento.
Per prenotazioni: www.eataly.it

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).