Immaturi in enoteca

15 aprile 2011 
<p>Immaturi in enoteca</p>
PHOTO LAPRESSE

Brutte notizie per le decine di aspiranti sommelier che si incontrano quotidianamente nei bar, enoteche e ristoranti. Molti di loro forse non supererebbero il sondaggio, promosso da Pasqua Vigneti e Cantine, che ha coinvolto 1.250 uomini e donne, tra i 18 e i 55 anni, a cui e' stato chiesto un parere sul vino e sono state indagate le competenze specifiche.

Non basta agitare ossessivamente il vino nel bicchiere, osservarne il colore in controluce o annusarlo per minuti… pare che gli italiani abbiano ancora molto da imparare. Stando ai risultati dello studio circa un terzo degli intervistati si è dichiarato ferrato sull'argomento ma alla prova dei fatti così non sembra: più del 30% non è in grado di leggere un'etichetta e quasi il 20% "cade" nell'abbinamento con il cibo; la tecnica di appassimento (dei grappoli) è confusa con la seccatura dei petali dei fiori (25%), il sommelier è colui che mesce il vino (32%) e l'Amarone scambiato per un liquore o un'arma medievale. Per non parlare del bouquet identificato con il classico mazzo di fiori e il Blanc de Blanc (champagne) con una famosa penna.

Insomma, l'Italia rimane ai vertici nella produzione e nell'esportazione del pregiato nettare ma arranca un po' nell'educazione dei consumatori che dovrebbe invece essere altrettanto curata.

>> Cerchi un vino? Visita la nostra Cantina!

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).