Apericena floreale

04 aprile 2011 
<p>Apericena floreale</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Le giornate ormai si allungano a vista d'occhio, i giardini e le terrazze cominciano a rifiorire, i bar allestiscono i dehor e l'ora prima del crepuscolo invita all'incontro e alla convivialità e quindi al rito dell'aperitivo. Organizzalo tu, arricchendolo dei colori e dei profumi della primavera in arrivo.

Disponi i piatti di portata su una tavola dai colori vivaci ed abbellita con fiori di campo.

Trattandosi di aperitivo riponi particolare attenzione al vino, scegliendo e stappando nell'ordine le bollicine, rigorosamente secche e molto fresche, poi i bianchi fermi ed infine i vini rossi, di maggior corpo, magari preventivamente ossigenati.

Appronta una sezione stuzzichini, dove puoi proporre crostini "nature" da guarnire con salse e creme a piacere, come quella alle olive, quella alle verdure arrostite od ancora una salsa messicana, sempre gradita ai palati "forti".

A centro tavola, in bella vista, una suntuosa misticanza di erbe selvatiche e sempre per il settore insalate, disponi un abbinamento tra valeriana, pinoli, ananas e kiwi, anche questa eccezionale se hai la possibilità di trovare la valeriana selvatica nei campi.

Qualche frittatina in carpione col profumo della novella menta. Infine per gli (immancabili) amanti delle fritture lanciati in quella fatta con i boccioli di rosa o con i fiori di sambuco, accompagnata dalla sua stessa salsa.

Se vuoi terminare con un apostrofo dolce, offri una fettina della variante della classica panna cotta con frutti di bosco e nota di aceto balsamico.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).