Dillo con i fiori

16 giugno 2011 
<p>Dillo con i fiori</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Che i fiori e le piante spontanee siano un vero e proprio mezzo di comunicazione è abbastanza risaputo, che li si possa usare in molte preparazioni culinarie, forse un po' meno. Se combini le due opportunità una cena potrà diventare una vera e propria dichiarazione…

Arricchisci i tuoi piatti con fiori ed erbe spontanee di stagione e scopri cosa puoi comunicare ai tuoi invitati.

Violette selvatiche, simbolo di modestia, possono guarnire una saporita insalata di riso con mele e noci.

La primula, che simboleggia un'amicizia nascente, potrebbe completare dei cavatelli verdi ai gamberetti.

Il risotto acquista un sapore particolare se fatto con le ortiche che, a dispetto del loro carattere pungente, sono considerate piante solari con significato propiziatorio positivo.

Con le scaloppine in salsa di zafferano, esalti la gioventù e la spensieratezza: questa spezia, per la sua fioritura precoce, ne è infatti il simbolo.

Puoi anche permetterti di soddisfare il palato senza per forza comunicare, il risultato sarà comunque ottimo…i fiori gialli di tarassaco o dente di leone, forse non hanno un particolare significato ma sono ottimi per arricchire un coniglio all'uva e i fiori di sambuco e luppolo sono perfetti per farne frittelle e frittate.

E per "riassumere" il tutto non c'è nulla di meglio di una misticanza di erbe selvatiche.

Ricorda che i fiori non andrebbero mai lavati!

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).