Invito a cena con indovinello

29 giugno 2011 
<p>Invito a cena con indovinello</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Si sa che la letteratura e la cinematografia cono farcite di piatti e ricette e che molti personaggi sono spesso legati a particolari piatti e alla cucina del loro territorio. Condisci il tuo invito a cena con qualche richiamo e chi non indovina il personaggio o il film… non mangia!

Gli esempi sono talmente tanti che potrai sbizzarirti a cercarli tra libreria e cineteca, ecco qualche esempio.

Da un freddo gazpacho ma di non facile intuizione a meno di non essere appassionati di Pedro Almdovar ("Donne sull'orlo di una crisi di nervi") ad una più intuibile "caponatina" tutta siciliana che tanto fa commuovere il commissario più amato d'Italia, Salvo Montalbano, nato dalla penna di Andrea Camilleri.

Molto dipenderà anche dalla tipologia dei convitati.

Se, per esempio, ci saranno gli appassionati della commedia all'italiana, una pasta e ceci non potrà non richiamare il mitico "I soliti ignoti", unico vero bottino della banda di celluloide più sgangherata e simpatica.

Agli amanti del noir d'autore la paella valenciana sarà un sicuro richiamo per uno dei più famosi investigatori gourmet; anche perché preparare correttamente le ricette "immorali"descritte da Pepe Caravlho, nei libri di Manuel Vasquez Montalban, non è sempre facile.

Se partecipano anche "under 18", una pioggia di polpette al fumo e una ratatuia rimanderanno immediatamente a famosi lungometraggi cartoon.

Per dessert proponi il dolce nel quale adora affondare il cucchiaio, nel suo favoloso mondo, la tenera Amelié (al secolo Audrey Tautou), la crème brulèe.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).