Il pesce di... stagione

04 luglio 2011 
<p>Il pesce di... stagione</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Forse a molti sembrerà strano ma esiste un vero e proprio decalogo per mangiare il pesce rispettandone anche la stagionalità. Il mare, come le altre, non è una risorsa infinita ed è importante salvaguardarla per poter continuare a godere dei suoi gustosi "frutti".

Lo sapevi che solo nel Mediterraneo vi sono più di 140 tipi di pesce? Ma noi ne mangiamo in genere meno di dieci.

E che il pesce "povero" che costa poco non è che sia di peggior qualità ma è solo perché non è richiesto.

Organizza una cena di mare e insegna ai commensali un po' di stagionalità del pesce.

Gli sgombri come le alici, per esempio, si possono mangiare tutto l'anno e queste ultime sono ottime marinate, mentre le seppie - offrile in insalata - non andrebbero comperate d'inverno.

Se ti piace il tonno e non sai rinunciare ad un piatto di bavette, ricorda di evitare assolutamente quello rosso che è a grave rischio di estinzione, quello Alalunga meglio acquistarlo nelle stagioni più calde mentre d'inverno è preferibile acquistare il tonno Alletterato.

I calamari ripieni al cartoccio meglio prepararli in autunno o inverno, nel resto dell'anno "accontentati" dei totani al pomodoro.

In primavera dovresti, purtroppo, privarti del sarago, anche al cartoccio con le cozze e delle sarde alla menta... ma c'è tanto altro!

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).