Guarda ALTRE GALLERY

PHOTOGALLERY

Thomas Geve: infanzia ad Auschwitz

26 gennaio 2011

1943. Thomas Geve è un bambino ebreo di tredici anni deportato ad Auschwitz (e poi Buchenwald) che si salva dalla camera a gas destinata a tutti i bambini sotto i 14 anni perché di costituzione particolarmente robusta, e quindi utile. Nel 1945, in seguito alla liberazione da parte degli alleati, nei quindici giorni di convalescenza crea 79 tavole ad acquerello che descrivono con incredibile precisione la tragica realtà dei lager. I disegni sono diventati oggi un libro pubblicato da Einaudi, Qui non ci sono bambini. Un'infanzia ad Auschwitz. (180 p., 24 euro)

>> GUARDA ANCHE LO SPOT DI PAOLO ROSSI E GLI EVENTI DELLA GIORNATA

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).