TENDENZE

Guida gourmet

19 agosto 2010

Per molti, rientrare dopo le ferie estive significa dire addio alla stagione del caldo e della leggerezza. Per consolarci, nel corpo e nello spirito, cosa c'è allora di meglio che partire alla scoperta di evento "goloso" che ci tiri su il morale? Ecco una mini guida agli appuntamenti che, fra settembre e ottobre, ci prenderanno letteralmente per la gola!

Precedenti Successivi

Gusti di Frontiera

1/8

Dal 23 al 26 settembre 2010 torna l'attesa rassegna enogastronomica Gusti di Frontiera che mette in tavola, tra le vie di Gorizia, i sapori italiani ed europei. Protagonisti della manifestazione sono le innumerevoli influenze e specialità culinarie, italiane ed europee. Di isolato in isolato, è tutto un tripudio di sapori: dalla Francia alla Serbia, dall'Austria alla Spagna, i gourmet in visita a Gorizia potranno gustare prodotti tipici e manicaretti all'ombra del medievale Castello, che domina la città: un percorso del gusto che toccherà quest'anno vie e piazze del rinnovato centro cittadino. All'ombra dei palazzi del centro storico e delle essenze dei Giardini pubblici troveranno poi spazio le eccellenze del territorio goriziano. La parte del leone la faranno i rinomati vini delle zone a doc di Collio e Carso. Sapori, profumi, ma anche suoni: tra gli stand e i gazebo che animeranno l'edizione 2010 non mancheranno appuntamenti dedicati alla musica e all'intrattenimento, con concerti, band itineranti e rappresentazioni.
Info: Consorzio Turistico Gorizia e Isontino (Tel +39 0432 200371;)
Dove dormire: Al Castello di Spessa, nel cuore del Collio Goriziano. Soggiorno 2 giorni 1 notte 85 euro a persona
Dove mangiare: Al ristorante Majda (Via Duca d'Aosta, 71, tel: 0481 30871), ricavato negli spazi di una vecchia fattoria. Sala enoteca.

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).