TENDENZE

Il Natale degli chef

29 novembre 2010

Melograno e zucca, pino e castagne. Ma anche cappone e ravioli ripieni. Sulle tavole di questo Natale trionfa la voglia di ingredienti leggeri e naturali, senza rinunciare a gusto e tradizione. Bandite però, le porzioni troppo ricche e numerose. Una piccola rivoluzione per la tavola delle feste? Il piatto unico. Magari seguito da un classico del Natale: il panettone, purche´rivisitato in nuove e emozionanti varianti. Come insegnano i suggerimenti, e le ricette, di cinque importanti chef!

Precedenti Successivi

Andrea Berton, Natale leggero e multisensoriale

1/5

Trussardi alla Scala, Milano

Natale quest'anno è sinonimo di leggerezza, sapore e salute. Via libera ad accostamenti dei piatti tradizionali, con frutta e verdura, aromi e profumi. Il cenone? Deve essere prima di tutto un'esperienza sensoriale. Ecco allora che un risotto alle erbe fini, al profumo di pino si trasforma in una portata principale e naturale, sorprendente nella sua semplicità ed evocativa delle atmosfere e dei colori di un bosco innevato.

La ricetta dolce da riprodurre: MOSAICO DI PANETTONE

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).