TENDENZE

Il piacere di mangiare (dolci) con lentezza

17 febbraio 2011

Anche se non ce ne accorgiamo, mentre si mangia, vengono attivate molte più sensazioni di quanto pensiamo. Le scopriamo con l'aiuto di un grande pasticcere, Gianluca Fusto

Precedenti Successivi

Il segreto è nella lentezza

1/6

«Mangiare un piatto, in particolare un dolce, lentamente aumenta il gusto con cui si apprezza il cibo. Davvero?» «Sì» risponde Gianluca Fusto, uno dei più famosi pasticceri in Italia e nel mondo.
Lo abbiamo incontrato in occasione di Identità Golose, il congresso dedicato al gusto che ogni anno si svolge a Milano e durante il quale gli chef di tutto il mondo si incontrano e presentano le novità delle loro cucine.
«Chi mangia troppo velocemente non sente il proprio corpo» aggiunge il noto pasticcere, ricordando quanto sia importante esaltare i nostri sensi mentre si gusta il cibo, in modo da preparare il nostro corpo a recepire il piacere del cibo.

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).