TENDENZE

Bugie e verità alla Milanesiana

17 giugno 2011

Dal 26 giugno al 12 luglio, La Milanesiana è di scena a Milano, ecco alcune chicche della dodicesima edizione del festival…

Precedenti Successivi

La lezione dei grandi

1/5

«Come ogni anno, seppur con un budget più ridotto (800mila euro, di cui 285mila da provincia e comune di Milano, il resto da sponsor privati, ndr) metteremo in scena quella commistione di arti, musica, letteratura, poesia, cinema e persino videogiochi, che caratterizza da sempre il programma della manifestazione», spiega Elisabetta Sgarbi, sorella del celebre critico televisivo e ideatrice della kermesse culturale meneghina.

Ed ecco tutti i numeri del festival : 5 premi Nobel, 2 Booker Prize, 3 Premi Strega, 1 Premio Pulitzer, 1 Premio Oscar, 1 David di Donatello.  Tanti i grandi della letteratura che leggeranno un testo inedito dedicato al tema di quest’anno, “Bugie e Verità” (programma completo su Lamilanesiana.it).

Umberto Eco tiene una lezione su Dire il falso, mentire, falsificare (il 4 luglio, al Dal Verme) cui segue un concerto di Giovanni Sollima accompagnato dalle immagini di Tullio Pericoli

Serata clou per gli amanti delle lettere è quella del 6 luglio: sul palco del dal Verme si incontrano lo scrittore Claudio Magris, da tempo in odore di Nobel, ed Herta Müller, scrittrice tedesca di origine rumena, nota per le sue critiche contro il regime comunista.

Schiva e riservata, ha vinto il Nobel nel 2009 e di rado partecipa ai festival: per Milano ha fatto un’eccezione. 

Il sudafricano John Coetzee, Nobel nel 2003, parla con lo spagnolo Javier Cercas delle “menzogne necessarie” (domenica 3 luglio, al Dal Verme) mentre il Pulitzer Michael Cunningham discute del rapporto tra arte, scienza e bugie con Marc Fumaroli e Konstantin Novoselov, giovane “cervellone” che si è aggiudicato il Nobel per la Fisica nel 2010.

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).