Tu hai due mamme o due papà?

13 luglio 2011 
<p>Tu hai due mamme o due papà?</p>
PHOTO SPLASH NEWS

Alcuni paesi stanno cercando di adeguarsi alla realtà sociale, riconoscendo diritti alle coppie gay attraverso importanti innovazioni legislative. Oltre al matrimonio, in alcuni stati le coppie omosessuali hanno la possibilità di adottare (anche attraverso l'utero in affitto).

Un importante passo avanti per le coppie omosessuali, che possono così sperare di costruire una vera e propria famiglia: un sogno d'amore che è stato coronato anche da Sir Elton John, diventato papà insieme al suo compagno David Furnish grazie alle leggi molto più "aperte" (rispetto alle nostre, quantomeno) dello stato della California.

Ma questi cambiamenti non sono di certo passati inosservati: la società è davvero pronta per accettare l'evoluzione della famiglia? C'è chi sostiene che non sia giusto far crescere un bambino in un ambiente familiare non conforme alla "normalità" perché, per una corretta crescita, ogni individuo avrebbe bisogno di avere come punti di riferimento una figura maschile e una femminile. C'é chi ribatte che nessuna famiglia è "normale": genitori separati, ragazze madri, figure genitoriali fisicamente presenti ma di pessimo esempio morale ed educativo. Qual é la verità? Di cosa ha effettivamente bisogno un bambino per crescere il meglio possibile?

Su un punto sembra che entrambi gli schieramenti siano concordi: i bambini devono essere il punto centrale della questione. Non si può ragionare riflettendo se sia moralmente giusto permettere che una coppia LGBT (Lesbian, Gay, Bisexual o Transgender) abbia la possibilità di completare il proprio amore con un bambino.

Il punto da considerare è: un bambino ha bisogno solo di amore e insegnamenti da parte dei genitori o è necessario che questi genitori siano etero? E inoltre: la società è pronta ad accettare un bambino con due papà o due mamme, o quel bambino sarà discriminato perché considerato diverso, quando diversi sono considerati i genitori?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
marina 65 mesi fa

Abbiamo anche i papà di casa nostra: http://www3.lastampa.it/costume/sezioni/articolo/lstp/411979/

Cristina 65 mesi fa

E' normale quello che fa la maggioranza? La sindrome del gregge di pecore colpisce in maniera sistematica. Tutto ciò che è amore genera amore, bellezza, gioia, serenità, felicità. Di cos'altro abbiamo bisogno? Di cos'altro ha bisogno un bambino per diventare un adulto consapevole? Di genitori consapevoli, di che sesso non ha importanza.

marina 65 mesi fa

Car* (non so se sei maschio o femmina) Dawn, mi farebbe piacere che tu spiegassi ed argomentassi il tuo "schifo" ed anche, possibilmente, argomentassi sulle persone "normali", tanto per non sembrare che si parla del niente. Già che ci sono vi segnalo che il Tribunale dei minori di Catanzaro, con sentenza del 27 maggio 2008, ha negato a un padre l’affido condiviso del figlio, in quanto ritenuto immaturo e pervaso da sentimenti discriminatori e di forte pregiudizio nei confronti delle persone omosessuali (la separazione era avvenuta a motivo della omosessualità della moglie). Non è curioso che un giudice abbia considerato un padre che, senza dubbio si schifava molto, non adatto a crescere un figlio proprio in ragione mentre la "schifosa madre" lo era? Si può provare a ragionare con i fatti e con le persone reali invece che con i pregiudizi basati sull'aria fritta?

ZAFIRA86 65 mesi fa

Chi lo dice che una mamma e un papa' siano bravi genitori?..come chi puo' dire che 2 uomini o 2 donne possano essere 2 bravi genitori?...

DAWN 65 mesi fa

CHE SCHIFOOO! Io sono per la classica mamma e papà di una volta, c'è tanta deviazione in giro da far paura almeno facciamo crescere i figli a persone normali....

Paola 65 mesi fa

In societa' avvenieristiche forse.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).