Le grandi verità di Modern Family

19 settembre 2011 
<p>Le grandi verità di Modern Family</p>

Lasciamo perdere il fatto che è esilarante, cosa riconosciuta in abbondanza dalla pioggia di premi distribuiti agli attori durante gli Emmy 2011. E che è esilarante perché, a differenza delle sit-com tradizionali, non usa le risate registrate: ridi quando ti pare, ma ridi il doppio perché l'assenza di indicazioni ti dà la sensazione di avere scoperto l'umorismo da sola, tu, in quel momento lì. Modern Family è una commedia, e come tutte le commedia gioca sull'esagerazione; come tutte le commedie, è esageratamente vera.

Fra le grandi verità di Modern Family, la prima è questa: che i tuoi figli, a un certo punto, saranno più intelligenti di te. E che è frustrante quando lo sono, ma anche di più quando non lo sono. E quel certo punto arriva prima di quando te lo aspetti. Claire Dunphy (Julie Bowen) ne ha avuti tre, e tutti e tre le paiono un mistero irritante: quella grande perché è uno stereotipo ambulante, quella di mezzo perché - appunto - è più sveglia e pronta di lei, e il più piccolo perché proprio non lo capisce. Oltre a essere un'altra persona, è anche maschio. Una dimensione che proprio non comprende. E per giunta, una volta cresciuti i figli cominciano anche a fare di testa loro, risponderti più o meno a tono, e in generale non rispondono più ai comandi.

La seconda grande verità di Modern Family è che i figli non ti somigliano, spesso per niente, né nel bene né nel male. Gloria (Sofia Vergara) è bella, vivace, determinata, furba dove non è intelligente, calcolatrice. Suo figlio Manny (Rico Rodriguez) è un bambino grasso, poetico, timido, molto più maturo della sua età e male attrezzato per la sopravvivenza. Gloria lo ama alla follia, ma spesso è Manny a proteggerla.

La terza grande verità di Modern Family, la più evidente e meno riconosciuta qui da noi, è che anche gli uomini sentono il bisogno di curare i loro piccoli. E lo manifestano meglio quando non hanno donne intorno che si rubano tutto lo spazio disponibile. Mitchell Pritchett (Jesse Tyler Ferguson) e Cameron Tucker (Eric Stonestreet) adorano la loro piccola Lily (Ella e Jaden Hiller), e la curano proprio come delle mamme: le danno le pappine, la portano in giro con il passeggino, si preoccupano di mettere via i soldi per mandarla all'università, la coccolano. Certo, è una commedia. Ma una commedia verissima.


(Dal 20 settembre alle 10.20 su Fox, canale 111 di Sky, le repliche della prima stagione. Per la terza, in prima visione italiana, bisognerà aspettare febbraio, sempre su Fox. Nella foto: i Dunphy)

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).