Come educare i nostri figli? I consigli di Tata Lucia

13 giugno 2011 
<p>Come educare i nostri figli? I consigli di Tata Lucia</p>

I nostri bambini devono imparare a dire no. No al bullismo, no alla violenza fisica o psicologica, no al grooming (l'adescamento in Rete di minori), no al lavoro minorile (si è appena celebrata il 12 giugno la Giornata Nazionale contro il Lavoro Minorile). Terre des Hommes - 50 anni al fianco dei più piccoli - ha ideato la campagna Io proteggo i bambini che sull'omonimo sito offre validi strumenti per promuovere la prevenzione a ogni genere di abuso contro i minori: video, disegni, consigli e suggerimenti utili per genitori, insegnanti, amministratori locali. L'obiettivo di Terre des Hommes, spiega Federica Giannotta, è diffondere capillarmente questo kit antiviolenza "a misura di bambino": da settembre il progetto sarà presentato anche alle scuole italiane, ricordando che anche nel nostro Paese ogni anno ci sono 4.200 bambini vittime di abusi.

Style.it, per discutere dell'argomento, ha intervistato Lucia Rizzi, meglio nota come Tata Lucia, mamma di 3 figli, nonna di 4 nipoti, 32 anni di insegnamento alle spalle, e un programma, Sos Tata (in onda su La7) che è diventato un cult per noi genitori.

Tata Lucia, come possiamo prevenire il bullismo?
«Il lavoro di prevenzione deve essere fatto in collaborazione con la scuola. Spesso i bulli si comportano così perché subiscono in famiglia un trattamento simile. Bisogna vigilare fin dai 3 anni: i genitori devono chiedere e dare rispetto ai loro figli, mentre a scuola le insegnanti devono lavorare sul gruppo e spiegare che si può essere felici e vincenti senza usare violenza. Gli strumenti realizzati da Terre des Hommes sono perfetti per questo scopo».

I genitori come possono difendere i loro figli dalle immagini iper-sessualizzate che, specie per le bambine, i media e la moda propongono?
«Il bambino deve crescere con la consapevolezza che è bello e sta bene con tutto ciò che indossa, che non ha bisogno di orpelli per apparire migliore. Una maglietta bianca e pulita lo rende già perfetto. Con le bambine è da evitare assolutamente il trucco, anche lo smalto sulle unghie».

Tv sì o no per i bambini?
«La tv va moderata, nel tempo e nei contenuti: è da preferirsi un dvd selezionato, da vedere sempre in presenza di mamma, papà o di altri adulti. Anche il tempo deve essere limitato».

E con Internet?
«Il computer connesso a Internet non deve essere messo in cameretta, ma in soggiorno dove chiunque può passare e dare un'occhiata ai siti che il bambino o l'adolescente sta visitando».

Quali sono gli errori più comuni in cui incappiamo noi genitori?
«I cosiddetti abusi mascherati: avvengono ogni volta che deleghiamo ad altri (la tv, i videogiochi, Internet) il nostro progetto educativo, ogni volta che mettiamo a disposizione dei bambini strumenti che non competono a loro, pensando che il bieco accontentamento materiale sia sufficiente».

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Mia nipote, di sette anni, molto intelligente, non riesce a defecare seduta sulla tazza. Per la pipì, nessun problema, ma per la cacca, nonostante il ricorso al vasino e a un riduttore sulla tazza, non ci sono versi per convincerla a fare nella normalità. Si sente sicura solo se la fa nel pannolino. Cosa fare?

moira 51 mesi fa

mio figlio di 5 anni gioca sempre coi giochi di suo fratello di 17 mesi,come fargli capire che non e' il caso senza ferirlo perche' quando glieli tolgo piange...

onos 61 mesi fa

come togliere li pannolino ad un bambino di notte sansa stressarlo.grazie.

Francesca 66 mesi fa

...assicuro che la mitica Tata non si veste sempre con quell'improbabile vestitino blu!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).