È vero che l'assunzione di vitamina C aiuta a fare crescere meglio i nostri bimbi, sia da un punto di vista osseo che immunitario?

15 luglio 2011 
<p>È vero che l'assunzione di vitamina C aiuta a fare crescere
meglio i nostri bimbi, sia da un punto di vista osseo che
immunitario?</p>

La vitamina C naturale, ricca dei suoi metaboliti e di altri composti (detti
bioflavonoidi: Citrina, Esperidina, Camferolo, Galangina, Isoamnetina, Rutina, Iperoside,
Quercetina, Quercitrina, Picnogenolo...) risulta potenziata nella sua efficacia, ed è inoltre priva degli spiacevoli effetti gastrici propri delle elevate somministrazioni di vitamina C sintetica.

Inoltre, è caratterizzata da una significativa riduzione a livello renale della formazione di ossalato di calcio, a differenza della vitamina C sintetica.

La vitamina C naturale è anche caratterizzata da un più agevole assorbimento intestinale e da una maggior bio-disponibilità , soprattutto per via dei suoi metaboliti più importanti. Tale bio-disponibilità riveste importanza critica nella difesa immunitaria, poiché i globuli bianchi tendono ad assorbire la vitamina C naturale in quantità circa 4 volte superiore a quella sintetica.

Da un punto di vista immunologico, la vitamina C rafforza il legame intercellulare e previene l'azione distruttiva della ialuronidasi, un enzima prodotto da molte cellule neoplastiche e infiammatorie. Inoltre stimola i linfociti Natural Killer, cellule che rivestono un'enorme importanza nell'azione antibatterica e antivirale endogena.

L'utilizzo di vitamina C nei bambini, ad adeguati dosaggi, è in grado di sostenere la mobilità chemio-tattica dei leucociti in genere, l'attività macrofagica, la produzione di anticorpi e la risposta dei linfociti T citotossici agli antigeni.

Insomma: i nostri figli crescono meglio, grazie all'attività di chelazione dei radicali liberi svolta dalla vitamina C naturale  e sono più forti e dunque maggiormente capaci di adeguare una giusta risposta immunitaria.

 

Riccardo Forlani è medico chirurgo, esperto in Medicina Biologica e Neuro-immunologia Funzionale, dal 1999 direttore sanitario del Centro di medicina biologica causale funzionale specializzato nella cura e nel trattamento delle principali patologie internistiche con i metodi terapeutici delle Medicine non Convenzionali. Vuoi fargli una domanda? Scrivi a community@style.it

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).