Come si manifesta l'allergia all'ambrosia?

16 settembre 2011 
<p>Come si manifesta l'allergia all'ambrosia?</p>

La fioritura dell'ambrosia avviene tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno.

La maggior quantità di piante si concentra in Lombardia, dove gli allergici sono più di 300.000; la gran diffusione di questa pianta, che cresce prevalentemente ai bordi di strade e autostrade, è legata a una sua particolare proprietà.

I suoi semi, della grandezza di circa un chicco di riso, sono dotati di piccoli aculei che permettono di ancorarsi con facilità agli pneumatici delle macchine, i quali ne favoriscono così la diffusione.

La sintomatologia allergica è quella comune a numerosi inalanti ambientali: rinite, congiuntivite, prurito mucosale in corso di irritazione delle vie aeree e asma.

Per assurdo (e sfatando il mito che quando piove il polline diminuisce), la pioggia e i temporali favoriscono lo scoppiamento dei granuli di polline di ambrosia e aumentano la velocità di diffusione ambientale.

Oltre alle comuni terapie con antistaminici per via orale e cortisonici, nelle forme più impegnative con coinvolgimento bronco-polmonare (asma), hanno efficacia i vaccini, da eseguire almeno tre mesi prima della fioritura.

 

Luisa Lanzoni ha due figli, vive a Milano, è Specialista in Pediatria e Patologie Otorinolaringoiatriche Pediatriche, e dirigente medico all'Ospedale dei Bambini 'V.Buzzi'. Vuoi farle una domanda? Scrivi a community@style.it

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
nusu 43 mesi fa

mi pare proprio che fa per me !! sono 4 mesi che ho 'sta rogna !! sono arrivato al limite !!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).