La guerra dei vestiti

di Marco Vinicio Masoni 

Una mamma (esasperata) non riesce a trovare una soluzione col figlio di due anni. Ecco le dritte del nostro psicologo

Marco Vinicio Masoni

Marco Vinicio Masoni

PsicologoScopri di piùLeggi tutti


foto Corbis Images

foto Corbis Images

Mettiamo che il bambino si chiami Marco, allora la domanda sarebbe: per quale motivo è una lotta quotidiana vestire Marco, di due anni? Come vede sto spostando l'accento sulla individualità e unicità di Marco e non sul fatto che  sia un generico bambino di due anni.

A questo punto possiamo chiederci:
Chi veste Marco?
Come lo veste?
Chi lo veste ha fretta?
Chi lo veste reagisce sempre allo stesso modo alla resistenza di Marco?
Chi lo veste si aspetta già che Marco faccia storie  quando lo si vuole vestire?
Eccetera.

L'elenco di domande (che può essere molto più lungo) mette in mostra un altro aspetto del "problema": cioè il fatto che esso prenda forma nella relazione con chi veste Marco e non sia semplicemente un "difetto " della testa di Marco.

Di conseguenza la soluzione del problema non la si trova "curando" Marco, ma facendo cambiamenti nel modo col quale viene recitata la relazione sul palcoscenico della mattina, in casa, quando si ha un po' di fretta.

Questo è un altro modo per dire che se un bambino ha un problema con qualcuno significa che il "problema" è co-costruito anche da quel qualcuno. E che quindi si può aggredire  il problema se quel qualcuno modifica i propri atteggiamenti nella relazione col piccolo.

A questo punto la domanda iniziale dovrebbe diventare questa: come sto contribuendo al fatto che vestire Marco sia una lotta quotidiana? E, come conseguenza: Cosa posso fare a non contribuire?

E lentamente la soluzione prende corpo. Se da mesi faccio sempre la stessa cosa, cioè reagisco alle resistenze di Marco allo stesso modo (per es.  inquietandomi, innervosendomi, alzando la voce ecc. e co-costruendo così il problema), sarebbe opportuno iniziare a reagire in un altro modo. Gliela butto lì, proprio solo come esempio di risposta altra: Marco, adesso ti vesto, e voglio che tu faccia un bel capriccio perché i tuoi capricci quando ti vesto ho scoperto che mi rendono allegra e mi fanno star bene.

>> Per ricevere le risposte del dottor Masoni scrivete a community@style.it

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it