Aiuto, vuole solo cose griffate!

di Marco Vinicio Masoni 

Una mamma scrive: mio figlio, 10 anni, vuole solo accessori firmati. Che faccio? Ecco la risposta del nosto psicologo.

Marco Vinicio Masoni

Marco Vinicio Masoni

PsicologoScopri di piùLeggi tutti


collezione Ermanno Scervino PE 2013

collezione Ermanno Scervino PE 2013

E ora lei si aspetterà un pistolotto contro le "cose firmate". Non ne avrà, o ne avrà uno davvero moderato. La moda si può lasciar fuori dalla porta di casa, anche le mode culturali (ho molti amici che non hanno televisore), ma la trappola che ci invischia comunque è che  anche lasciar la moda fuori di casa è un vezzo alla moda in certi ambienti economico-culturali.

In questi casi il vezzo non va a nostro disdoro ( e non ho in casa un televisore tutti sanno che comunque me lo potrei permettere), anzi ci colloca nella selettiva tribù degli snob colti. A qualcuno può piacere. Ma il figlio di dieci anni, se diventa l'unico indossatore di genericità in una classe griffata farà una gran fatica a comunicare che la sua è una scelta colta, e perché lui a pensare questo non ci arriva ancora, e perché comunque gli altri suoi coetanei non lo capirebbero.

Che fare allora?

Come sempre ci sono le sane vie di mezzo. Nemmeno voi, che avete in antipatia le firme ( e i loro costi) andate in giro vestite come negli anni Quaranta. Vi adattate, seguite la moda, sentite che c'è un modo di vestire che vi difende dalla sciatteria pur non richiamando i riflettori.

E ora il punto. Quella moda non appariscente che fa sì che si possa dire "la moda deglianni "Settanta" , o "Novanta" ecc. è stata creata da alcune menti capaci di intuire cosa sarebbe sembrato "normale" in una certa epoca.

E' questa magica capacità che rende grandi i grandi sarti, i bravi designer, i grandi architetti ecc. Sotto ogni griffe è presente il lavoro di questi creativi, alcuni non lasceranno traccia nella moda del nostro tempo, altri saranno gli autori di un normale  che noi respireremo come ovvio. E saranno i grandi.

Un criterio quindi per non cedere alla griffe come semplice moda superficiale?  Fra le "cose" griffate  scegliete quelle belle e quelle che più piacciono ai vostri figli, per esempio scegliete tre zainetti firmati e poi, nascondendo la firma, dite loro "scegli quello che ti piace di più".

I grandi sarti sanno (più che altro "sentono") cosa piace, lo sanno prima delle ricerche di marketing, ed è probabile che così facendo suo figlio (scegliendo ciò che gli pare bello) si metta in magica sintonia con il buon gusto. La cosa non guasta mai.

 

>> Guarda anche: come fare il cambio degli armadi

DA STYLE.IT

  • Bellezza

    Capelli corti, tagli e styling estate 2015

    Ultimo colpo di coda dell'estate, ma non certo in testa! Tagli corti e styling di tendenza continuano a dettar legge...

  • Bellezza

    Unghie estive, i colori degli smalti dell'estate 2015

    Dalle nuance vitaminiche all'effetto nude, passando per smalti sparking e shining! Un arcobalendo di nuance è pronto a ravvivare le vostre manicure, ma non dimenticate la cura dell'unghia!

  • Bellezza

    Capelli, tendenze estate 2015: la treccia

    Alternativa alla solita coda, la treccia non riesce a passare di moda. Laterale, a spiga, a coroncina o dall'effetto "messy", anche quest'estate largo agli intrecci. Come le star!

  • Moda

    Tendenze moda estate 2015: in spiaggia a righe

    Sono prerogativa di ogni stagione estiva. Spesse o sottili non importa. Bastano che invadano i vostri guardaroba. E le spiagge


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it