Spazzolino e dentifricio.
Vademecum per i genitori

di Guido Benedetti 

Venti consigli per i genitori (più uno) tratti da Mamma che denti! Guida pratica alla salute dei denti del tuo bambino di Guido Benedetti (Mandragora ed. 2011)

Guido Benedetti

Guido Benedetti

Odontoiatra, ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

1.    Diceva Dorothy Law Nolte che i bambini imparano ciò che vivono: non pretendere che tuo figlio si lavi i denti se non vede che tu lo fai.
2.    Durante l'allattamento puoi massaggiare le gengive del tuo bambino dopo la poppata con una garzina inumidita avvolta stretta attorno al tuo dito. Soprattutto quando stanno per spuntare i denti potrai alleviargli così un po' di fastidio.
3.    Da quando spunta il primo dentino ai 3 anni pulisci i denti del tuo bambino con una garzina inumidita avvolta stretta attorno al tuo dito.
4.    Proteggere i denti da latte è l'unico modo per assicurarsi denti permanenti sani.
5.    Fai prendere al tuo bambino confidenza con lo spazzolino il prima possibile ma ricordati che è tuo compito spazzolargli i denti almeno fino ai 4 anni e supervisionarlo almeno fino ai sei-sette.
6.    Spazzola i denti del tuo bambino muovendo lo spazzolino dalla gengiva verso il dente. Poi, stropiccia anche la superficie "masticatoria" dei denti in fondo alla bocca, quella dove si mastica.
7.    Fai lavare i denti al tuo bambino almeno dopo colazione e prima di andare a letto; meglio se anche dopo pranzo.
8.    Dopo che si sono spazzolati i denti, solo acqua prima di dormire e durante la notte.
9.    È la tecnica di spazzolamento a fare la differenza, non lo spazzolino. La buona regola è usare uno spazzolino il più semplice possibile, adatto alle dimensioni della bocca del tuo bambino.
10.    I bambini devono imparare a spazzolarsi i denti con lo spazzolino manuale. Lo spazzolino elettrico non è affatto indispensabile. Lo spazzolino elettrico non pulirà mai i denti al posto nostro.
11.    Non esiste una regola precisa su quando cambiare lo spazzolino. Le indicazioni della pubblicità non saranno mai, per definizione, spassionate ed esenti da conflitti d'interesse. Abbi cura di tenere lo spazzolino di tuo figlio asciutto e pulito.
12.    Usa e fai usare al tuo bambino, dai 3 anni in poi, una minima quantità di dentifricio, grande non più di una lenticchia. Il resto è sprecato e non ci serve.
13.    Scegli un dentifricio con la giusta quantità di fluoro (espressa in parti per milione/ppm sulla confezione); 500 ppm dai 3 ai 6 anni, 1000 ppm dai 6 anni in su.
14.    Scegli un dentifricio insapore, se puoi. Non è fatto per essere mangiato.
15.    Il fluoro è un farmaco, fondamentale per mantenere la salute dei denti. Il dentifricio è il modo migliore che abbiamo per metterlo a contatto con denti. Tieni il dentifricio fuori dalla portata dei bambini.
16.    Quando le gengive sanguinano non è perché non si usa questo o quel dentifricio - né da bambini né da adulti - ma solo perché sono infiammate dalla placca; quando sanguinano vanno spazzolate meglio. Se il sanguinamento continua, chiedi il parere di un dentista o di un igienista dentale.
17.    Attorno ai sei anni nascono i primi molari permanenti, i denti più importanti della bocca e che spesso vengono confusi con i denti da latte: quando nascono è meglio se a darci una bella spazzolata sei anche tu.
18.    Fai particolare attenzione se tuo figlio porta l'apparecchio fisso. I denti vanno puliti con più attenzione perché l'apparecchio facilita l'accumulo della placca. Il dentista e l'igienista dentale ti consiglieranno per il meglio.
19.    Il filo interdentale è raccomandato a partire dai 12 anni; prima, nelle mani dei bambini, c'è il rischio di danneggiare le gengive e, inoltre, da piccoli non servirebbe a granché.
20.    Il collutorio contiene principi attivi, quindi farmaci. Usalo solo su prescrizione del dentista o consiglio dell'igienista dentale.

•    Consiglio extra
SIn Italia, quando possiamo permettercelo, siamo abituati ad andare da un dentista privato ma non dimenticare che esiste anche il servizio pubblico (anche se è meno rappresentato di quanto avremmo bisogno). In ogni caso, spazzolarsi i denti con un dentifricio al fluoro, evitare gli spuntini fuori dai pasti e soprattutto il biberon di notte, sono le cose migliori che tuo figlio può fare per non aver bisogno "domani" di un dentista "tappa-buchi". Ciononostante, - se sei tra coloro abbastanza fortunati da poter andare da un dentista - fai visitare il tuo bambino almeno 2 volte l'anno, anche se non ha dolore o problemi, anche se va tutto bene, anche solo per sentirti dire che va tutto bene.

Visita il sito: www.mammachedenti.com

>> LEGGI ANCHE 7 DOMANDE AL DENTISTA PER BAMBINI

>> LEGGI ANCHE QUANDO CADE UN DENTINO

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it