Giovani e web: rischi, abitudini e paure

di Simone Cosimi 

Uno studio europeo mette sul banco degli imputati le piattaforme di video-sharing, indicate dagli stessi bambini come fonte di contenuti violenti o pornografici. Ma secondo altre ricerche l'ecosistema digitale rimane il miglior alleato dei ragazzi

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Teneri. Questo il primo aggettivo che viene in mente scorrendo i risultati del grande studio confezionato dalla London School of Economics and Political Sciences su giovani e web. Anzi, sul loro rapporto complicato con la Rete: spontaneo in quanto tipico dei nativi digitali ma in fondo a volte traumatico perché li travolge con le sue massicce e incontrollate quantità di contenuti.

Teneri perché in fondo l'idea che loro stessi, intervistati a migliaia per lo studio, additino Youtube e le piattaforme di video-sharing come le risorse che provocano loro più problematiche, è come un piccolo grido d'allarme. Della serie: tirateci fuori da quel marasma fluttuante fatto di miliardi di video d'ogni genere e tipo. Dove il più delle volte rimangono (troppo) colpiti da contenuti violenti o pornografici ma anche, e qui sembra davvero di avere davanti il loro sguardo interrogativo e a volte perso, da notizie d'informazione. Dall'amplificazione, cioè, di quel che questo mondo strano partorisce ogni giorno.

In ogni caso, vade retro demonizzazione. Nonostante i tanti motivi di rischio (scorri le schede in alto per scoprirli) l'ecosistema digitale rimane in fondo il miglior alleato dei ragazzi, soprattutto se sfruttato nel migliore dei modi. E cioè senza abusarne, per lanciare legami virtuosi, ricercare nuovi contenuti inediti e allargare le visioni. Altre recenti ricerche, infatti, hanno per esempio dimostrato gli effetti benefici dei videogame sulla qualità cognitive dei bambini così come hanno sottolineato che per avere maggiore successo a scuola e nella vita non bisogna dimenticare il lavoro di gruppo. Virtuale, senz'altro. Ma soprattutto reale.

>> GUARDA ANCHE Sesso e gioco online, per gli studenti rischio bocciatura
>> GUARDA ANCHE Adolescenza, terra di mezzo fra alcol e droghe
>> GUARDA ANCHE Come combattere il bullismo


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it