E tu, hai giocato con i chiodini colorati?

di Rossella Boriosi 

Fino agli anni Settanta si chiamavano Coloredo. Ora , se li cercate, trovate scritto Chiodini Fantacolor. Ma per tutti, o quasi, sono semplicemente i chiodini Quercetti. Quest'anno l'azienda festeggia i sessanta anni dalla messa in produzione di questo gioco diventato un vero cult. Sfogliate la gallery e leggete il racconto di una (ex)bambina che quei chiodini li ha desiderati tanto, ma tanto...

Rossella Boriosi

Rossella Boriosi

Blogger & ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

Cara mamma, non è per rinfacciare, ma avevo ragione io. Ti ricordi quando ero piccola e nelle letterine a Gesù Bambino chiedevo i chiodini Quercetti, per poi trovare sotto l'albero i maglioncini fatti ai ferri dalla nonna? Per compensare tanta frustrazione, non appena ho potuto i chiodini me li sono regalata da sola. Ormai ero adulta, ma vedi: la creatività non ha età. E oggi festeggio, ché i chiodini Quercetti compiono 60 anni!

E' stato infatti nel 1953 che Alessandro Quercetti ebbe l'intuizione di migliorare un gioco già molto diffuso in Francia - creare disegni infilando fiammiferi dalla testa colorata in una tavoletta di cartone - iniziando la produzione di chiodini dalla capocchia sferica da infilare in tavolette di plastica infrangibile di vari formati, sulle quali dar vita a immagini fantastiche. E non hai idea, mamma, di quanti capolavori (tridimensionali!) sia possibile inventare quando hai a disposizione un arcobaleno di colori.

Ho poi scoperto di avere altri motivi per amare questo gioco: la Quercetti & C. Spa è un'azienda familiare di seconda generazione che, in controtendenza con le logiche economiche volte al decentramento e all'utilizzo di manodopera straniera, ha scelto di operare esclusivamente in Italia in ogni fase di produzione del giocattolo, dalla progettazione al confezionamento, con un pieno controllo dell'intera filiera produttiva. A me piace tanto questa cosa, ché viviamo tempi difficili ed è incoraggiante sapere che l'azienda produttrice del mio giocattolo preferito abbia scelto il made in Italy rinnovando la sua fiducia a capacità e competenza squisitamente italiane.

Scelta che si è rivelata premiante: l'azienda è in crescita, vengono prodotti sino a 15.000 pezzi al giorno e le linee storiche - quali il missile giocattolo Tor, da 40 anni il giocattolo Quercetti più venduto - vengono costantemente innovate  e arricchite.

Poi i prodotti Quercetti vengono realizzati secondo la più recente e restrittiva Direttiva Europea 2009/48/CE sulla sicurezza dei giocattoli e sottoposti a ulteriori test interni, così anche le mamme più ansiose possono star tranquille.

In questo momento, mentre scrivo, migliaia di bambini stanno creando paesaggi e personaggi coi chiodini di varie misure. Migliaia di bambini più una mamma, ché ora devo andare: ho un mazzo di tulipani da completare sulla mia lavagnetta.

 

>> Leggi il blog di Rossella Boriosi I miei tre figli sono figli unici

>> Leggi il post Babbo Natale non mi ha mai portato il Dolce Forno

DA STYLE.IT

  • Mamma

    Save the date: Star Wars Family Weekend nei Disney Store

    Weekend stellare nei Disney Store di tutta Italia in occasione del lancio mondiale dei nuovi prodotti dedicati a “Star Wars: il risveglio della forza”, l’inedito episodio della celebre saga, in uscita nei cinema a metà dicembre.

  • Mamma

    Tutti al cinema: arriva nelle sale “Inside Out”!

    Il nuovo film d'animazione sul fantastico mondo delle emozioni è pronto a farvi emozionare (appunto!), ma nel frattempo tante attività gratuite e nuovi prodotti aspettano i più piccoli nei Disney Store.

  • Mamma

    Estate 2015: tutti al mare con i cartoni animati!

    I personaggi dei cartoni animati invadono l'armadio e ispirano gli accessori per il mare dei nostri bambini: per una magica estate, ricca di fantasia!

  • Mamma

    Save the date: ecco i laboratori WET a Expo Milano

    Dal 3 al 10 agosto, per i bambini di età compresa tra i sei e i dodici anni e i loro genitori, sono da non perdere i workshop WET, ovvero laboratori ludico-didattici per far capire meglio l’importanza di una corretta idratazione per il benessere dell’organismo, il ciclo dell’acqua e il suo ruolo negli equilibri del nostro pianeta.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it