Quello che ho imparato dai cartoni animati

di Rossella Boriosi 

Oggi c'è Peppa Pig che insegna la vita di tutti i giorni. Forse quello che abbiamo imparato noi "ai nostri tempi" era più divertente?

Rossella Boriosi

Rossella Boriosi

Blogger & ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

In pochi giorni di programmazione il film di Peppa Pig si è piazzato tra i più visti. Ogni sera Rai Yo Yo spara la maratona della maialina che salta nelle pozzanghere di fango e non c'è bambino che non ne rimanga incantato. Io invece non capisco il successo di questa serie. Le trame  sono banali, la grafica deprimente, i personaggi inespressivi e le loro personalità scontate.
E dire che ai cartoni animati brutti ero abituata. Durante l'infanzia dei miei figli ho dovuto subire a più riprese le serie  c.d. "educative", cioè finalizzate a piazzare i bambini davanti alla televisione affinché imparassero qualcosa. Sono così passata dai Little Einsteins al Team Umizoomi, dai Bubble Guppies agli Zonzoli, in un crescendo di note, figure geometriche, formule matematiche e nozioni di cultura generale. Per tacere delle lezioni di inglese di Dora e Diego, gente capace di interrompere  la narrazione per interrogarti.
"Che fine hanno fatto i cartoni animati di formazione della nostra infanzia?" ha chiesto mia sorella abbassando lo sguardo mentre Dora, dallo schermo, chiedeva se c'erano volontari.
Già, che fine hanno fatto? Erano politicamente scorretti, melensi, iperbolici, diseducativi. E ci hanno insegnato tutto.


LEGGI ANCHE:
Belle e Sebastien e i cartoni da (ri)vedere al cinema

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime