MODA

Mamma Gwyneth (quasi) come noi

Da aristobionda a madre devota in 10 passi leggiadri

Era la ragazza che non esagerava mai. La fidanzata perfetta: quella che, quando diventava ex, faceva sembrare le nuove una caduta di stile. Gwyneth Paltrow - l'aristobionda che dalle ginocchia di Steven Spielberg è arrivata al grande schermo senza sudarsi un provino - è stata negli anni un'icona di radical sciccheria made in Los Angeles. Accusata di essere algida e snob, contraddice tutti con le sue lacrime (per amore, per emozione, per la perdita del padre). Ma è quando diventa mamma (due volte, di Apple e di Moses) che compie il miracolo: l'esile Gwyneth non è affatto una diva irraggiungibile e distaccata, ma una madre severa, apprensiva, premurosa. E trasforma - con anni d'anticipo - la maternità devota in un fattore cool. Da Capitan Uncino alle ricette di cucina, la Gwyneth Story in dieci, elegantissime tappe

 Di Marìka Surace.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI