ORGANIZZIAMOCI

A saperlo prima

10 ottobre 2011

Le sue prime cotte, le prime crisi, le seghe mentali, se si chiamano ancora così. Ti ricordi quando ci eri dentro tu e il centro del tuo mondo girava attorno a capire se a lui tu piacevi o no? Ora ci sguazza lei. Se solo sapesse… Vuoi provare a raccontarle come stanno davvero le cose?

Precedenti Successivi

Prova a raccontarle come stanno davvero le cose

1/7

Prime cotte: è l’età in cui tua figlia passa ore a chiacchierare con le amiche, analizzando e commentando ogni gesto che ha fatto lui, ogni sguardo che potrebbe aver lanciato nella sua direzione, ogni frase detta che però, forse, significava un’altra cosa. A quell’età è tutto lì, dietro a una frase, un sorriso, un sms che deve arrivare, una confidenza fatta all’amica dell’amica che dice che forse lei gli piace.

Tu non sai se sghignazzare o piangere, perché ti ricordi perfettamente di com’era, di quanto era bello, a volte, dolorosissimo, altre. Vorresti evitare a tua figlia la parte di delusione, o aiutarla a buttarsi quando è evidente che finirà bene, perché oggi vedi quanto è facile capire. Sai che il cervello di un quattordicenne è molto più semplice da interpretare di quello che tua figlia pensa. E allora, prendi coraggio. Puoi provare a raccontarle come stanno davvero le cose. Foto Corbis

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI
    Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
    Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).