Gravidanza: quando fare il test?

di Silvia Gianatti 

È possibile scoprire se la gravidanza è in atto fin dal primo giorno di ritardo. L'impazienza gioca a favore di uno stile di vita sano. Ma oltre al quando, c'entra il come

Silvia Gianatti

Silvia Gianatti

Blogger & ContributorScopri di piùLeggi tutti

Chi cerca un bambino spesso vive nell'impazienza di scoprire la risposta, a ogni giro di luna. Chi ha un ciclo mestruale regolare sa accorgersi con facilità di eventuali ritardi e, in quel caso, diventa facile scegliere il giorno in cui fare il test. Sarebe meglio aspettare il quarto di ritardo, ma parliamoci chiaro, chi ce la fa? Dal primo si può provare. Capito il quando, va scelto il come. C'è chi preferisce farlo da sola e dare la notizia al partner con grandi sorprese, chi entra in bagno con lui, nel pieno dell'agitazione. Dipende dal carattere della singola donna. E se al quando si può rispondere, il come è davvero personale. Ma è bello renderlo speciale, se si sta cercando un bambino (tenendo conto della delusione che ne può scaturire in caso di risultato negativo).

Capito che dal primo giorno di ritardo si può rilevare una gravidanza in corso, non è detto che il test risulti subito positivo, perché quel mese l'ovulazione potrebbe essere partita in ritardo, e quindi la gravidanza non essere ancora visualizzabile. Certo è che, se tutto è regolare, già dal giorno uno, la risposta giusta e tanto attesa potrebbe arrivare. Chi invece ha un ciclo anomalo può contare su un po' meno precisione, ma attorno alla data presunta di arrivo mestruazioni, si può iniziare a provare. Va bene farlo subito. Non solo per impazienza, ma anche per iniziare ad atturare uno stile di vita sano, quello che bisognerebbe seguire sempre (facendo attenzione a quello che si mangia e a come si vive) adattandosi immediatamente al nuovo status. Soprattutto se si fuma. Detto questo i test costano, quindi se sai di essere impaziente, meglio acqusitare le confezioni doppie. Nel caso tu voglia farne più di uno. O ogni mese.
I falsi negativi capitano spesso. Meno spesso i falsi positivi. Se un test presenta la doppia lineetta, sei quasi sicuramente incinta perché i test difettati sono davvero rari.
Dicono che sia meglio farlo al mattino, a digiuno. Ma se sei incinta, sei incinta. Anche alle sei di sera dopo l'aperitivo.
Se hai il test positivo in mano chiama il tuo dottore. Ti fisserà la prima ecografia di controllo intorno alla settima o ottava settimana di gravidanza. Porta pazienza. E se non ti fidi del test puoi sempre fare gli esami del sangue con il rilevamento dell'ormone beta hcg, che esiste da quando inizia a esistere la placenta. Rilevabile dai 10 ai 12 giorni dopo la fecondazione, dà una risposta certa.

 

>>>>>>LEGGI ANCHE INCINTA, E ORA?

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it