Scuola dell'infanzia: come scegliere

di Silvia Gianatti 

Mentre aprono le iscrizioni e escono le date degli open day, le mamme si interrogano su quale struttura scegliere per il loro bambino. Segui i nostri consigli

Silvia Gianatti

Silvia Gianatti

Blogger & ContributorScopri di piùLeggi tutti

Le mamme non pensano ad altro in questi giorni: sono aperte le iscrizioni, i loro piccoli stanno diventando grandi. Dal nido alla materna (o ancor di più da casa a scuola), il passaggio si sente. Ciao maestre che fanno da seconde mamme, benvenuta scuola dove si va in bagno da soli o accompagnati dai bimbi più grandi, dove l'indipendenza e l'autonomia sono gli obiettivi del percorso, dove si impara a diventare grandi, per mano alle educatrici. Come si sceglie una buona scuola materna? Quali fattori vanno tenuti in considerazione? Ecco un piccolo elenco che potrebbe aiutarti nella scelta.

1) Le maestre. Puoi scegliere la struttura più bella del mondo esteticamente, ma da sempre e per sempre, quel che rende buona una scuola è chi la abita. Cerca quindi di informarti con mamme che giù frequentano la struttura su come sono le maestre. Al primo posto, in caso di scuola materna, metti la dolcezza. Sono piccoli, per tutto il resto c'è tempo.

2) La vicinanza. Che sia nei pressi di casa o del lavoro è un fattore da tenere in considerazione. Portarlo a scuola al mattino è una buona abitudine che ti farà sentire più vicina al tuo bambino ed è provato che se camminate invece che usare la macchina, il rapporto si fortifica, tra chiacchiere e scoperte del mondo che vi (lo) circonda. Iniziare la giornata con i suoi occhi è bellissimo.

3) La struttura. Come detto non è fondamentale, contano di più le maestre, ma se la scuola non cade a pezzi è meglio. Valuta se preferisci per il tuo bambino una scuola grande con tante aule e spazi gioco (biblioteca, palestra, cortile) o se preferisci uno spazio più ristretto e intimo.

4) Gli amici. Chiedi ai suoi compagni di nido dove andrà a scuola. Non è fondamentale che vadano insieme, di certo fare amicizia a tre anni è tra le cose più semplici del mondo. Ma, come in ogni cosa, iniziare con un amico può rendere il passaggio più familiare e meno traumatico.

5) La vicinanza con le altre scuole. Questo vale se hai altri figli (più grandi o più piccoli non conta). Se hai in previsione di avere un altro bambino al nido, o se hai già un bimbo alle elementari, scegli la scuola più vicina, dello stesso complesso e renditi la vita un po' più semplice. Fare avanti e indietro di qua e di là per almeno tre anni può essere molto faticoso.

6) La fama. Ogni scuola ha la sua fama. Parla con più mamme che puoi e raccogli le informazioni per te importanti. Ti aiuteranno nella scelta finale!

7) Gli open day. Vai all'open day di tutte le strutture che ti interessano, porta anche il papà, e fate i confronti. Scegliete quella che, per istinto, vi ha colpito di più. Di solito è la scelta giusta.

8) Le risposte. Fai tutte le domande alle maestre, non avere paura di essere insistenti. È giusto soddisfare le proprie curiosità. E le loro risposte (e come rispondono) ti aiuteranno a scegliere. Ecco qualche idea: orari della scuola, spazi della mensa, tempi di inserimento, capacità delle aule e numero di maestre per bambini.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it