Storie di mamme: le creative di "A little market"

di Francesca Favotto 

"A little market" è la piattaforma di e-commerce online, dedicata alla vendita di creazioni fatte a mano da crafters italiani. Loro, invece, sono mamme che hanno seguito le loro passioni fino in fondo e si sono reinventate come imprenditrici artigianali e creative. Ecco le loro "storie di mamme".

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

Una credenza popolare sostiene che diventare mamma significhi porre fine a tutti gli interessi, alle passioni, alla creatività, al proprio essere donna... Insomma, significhi annullare se stesse per dedicarsi totalmente ai figli. Ma chi l'ha detto? C'è un esercito di donne là fuori, che proprio dopo la maternità hanno saputo reinventarsi, dar sfogo alla propria creatività e trasformare una passione in un mestiere. Alcune di queste sono atterrate su A little market, la celebre piattaforma di compravendita online di oggetti unicamente fatti a mano, diventando delle vere e proprie crafters a tutti gli effetti e incrementando anche il loro introito mensile. Ecco le loro "Storie di mamme", donne che non hanno sacrificato se stesse, ma anzi hanno saputo rilanciarsi, diventando delle artigiane a tutti gli effetti.

Ma che cos'è A little market? Nato nel 2009 da un progetto imprenditoriale francese, si propone come punto di riferimento per l'artigianato locale, il fatto a mano, il crafting e il "do it yourself". Studiato appositamente per il mercato italiano, ha come valori di base la trasparenza, l'audacia, l'innovazione e la convivialità, puntando tutto sulla collaborazione e vicinanza tra creatori e utenti finali. Infatti, il quid in più è che si arriva a parlare direttamente con la persona che fa il prodotto che si vuole acquistare, la quale può auto-organizzarsi per eventi e corsi di formazione che affiancano la sua attività sul sito. In Italia ci sono migliaia di membri iscritti, di questi il 95% è donna e almeno la metà è mamma. Ecco alcune delle loro storie.

Stefania de "La banda del riccio"

Di lei, chi la conosce bene dice che "da quando ha preso vita la sua nuova attività, i suoi occhi brillano di una luce diversa". Stefania Taddeucci, designer e creatrice della Banda del Riccio, ha 44 anni ed è nata a Firenze. Oggi vive a Padova e ha una lunga carriera alle spalle come stilista per la moda infantile. Nel 2011, con la nascita della seconda figlia, ha iniziato ad avere difficoltà lavorative a causa della crisi economica e si è ritrovata a pensare che la vita è troppo breve per non fare ciò che rende le persone felici! Con"La Banda del Riccio" Stefania ha creato il suo marchio e ha seguito la sua passione, quella dell'illustrazione, inventandosi un nuovo modo per rappresentarla con gli adesivi murali. Disegna personaggi magici per i più piccoli, storie di draghi, di castelli e di fate, mondi marini e boschi incantati dove i bambini possono sviluppare la propria fantasia in un ambiente unico creato solo per loro. Le creazioni per bambini possono essere personalizzate. Per il suo operato, in aprile Stefania ha ricevuto un importante riconoscimento pubblico: il premio Città di Padova. Niente di meglio per cambiare vita e riuscire in modo creativo a guadagnare grazie ad un'attività in proprio.

La Frù

Francesca, per gli amici la Frù, lavora in ufficio nell'amministrazione di una piccola azienda, ma tutti le hanno sempre suggerito di dar sfogo alla sua vena artistica. Da quando è diventata mamma di due bambine, ha iniziato a passare più tempo a casa e si è dedicata a un corso base di fotografia. Poi si è comprata la sua prima Nikon e ha iniziato a scattare foto delle sue bambine per avere dei bei ricordi. Pubblicando le sue foto sui social, sono arrivate le prime richieste per poter fare qualche servizio fotografico. Così è nato tutto un po' per gioco e Francesca si è comprata la macchina da cucire in offerta e guardando qualche tutorial online ha iniziato i suoi esperimenti creativi. Guardando in giro ha notato che molti bambini sono vestiti nello stesso modo con abiti facili ed economici, ma senza un tocco di creatività in più. Così ha deciso di iniziare a creare accessori per capelli e per le camerette, come lampade e cuscini personalizzati, poi affinando la sua tecnica, si è lanciata sull'abbigliamento, che è piaciuto subito a tante mamme. Da lì, con l'aiuto di suo marito Josh, ha poi deciso di integrare queste creazioni con complementi d'arredo per le camere dei bambini. Questi complementi sono costruiti a mano da suo marito e il loro motto è "non si butta via niente"! Volete un esempio? Se c'era un temporale e cadeva un albero in giardino, loro prendevano quell'albero per farci dei bellissimi panchetti. La loro collezione di mobili per bambini è stata un vero successo e ora sono al lavoro per rinnovarla. Il suo laboratorio è diventato una fucina di idee e A little Market la aiuterà a far crescere la sua attività imprenditoriale attraverso incontri di formazione sul territorio e una comunità che conta migliaia di creatori attivi in Italia.

Nuvole di legno

Il tre, si sa, è il numero perfetto, e loro non a caso sono in tre. Nadia, architetto e mamma di due ragazze adolescenti, ha deciso di reinventarsi quando le figlie sono diventate grandi. Da sempre con le mani in pasta, ama lavorare il legno e preparare dolci. Lorena, anche lei architetto, fa la grafica freelance, ma anche la falegname per passione. Valeria, una laurea in Storia dell'arte nel cassetto, due figli piccoli e web writer per mezza giornata, ha una vena creativa mai espressa e ha imparato i rudimenti del mestiere nel laboratorio di un amico. Sono tre amiche con la passione per il legno e insieme hanno dato vita a"Nuvole di legno": entrando a far parte della community di A little market, le loro idee si sono moltiplicate, così come il numero degli oggetti che creano. I legni che utilizzano sono spesso di recupero, vecchie assi di cantiere, tronchi e pezzi abbandonati. E a chi chiede perché proprio questo nome rispondono così: "Siamo falegnami e lavoriamo il legno, ma la nostra testa è sempre tra le nuvole".

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it