Gli esami da fare durante la gravidanza

di Francesca Favotto 

Ecco l'elenco completo: ovviamente, non sono tutti obbligatori. Consultate sempre il ginecologo, che saprà indicarvi il miglior percorso da seguire per una gravidanza serena.

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Quando si aspetta un bambino, appena lo si scopre è una gioia immensa; poi subentra un po' l'ansia per tutto quello che comporterà la gravidanza e l'essere madre, compreso il panico di non sapere quando e quali esami dover fare. Innanzitutto, tranquille: rivolgetevi alla vostra ginecologa di fiducia, che saprà subito rassicurarvi e darvi indicazioni, anche a seconda del tipo di gravidanza che state portando avanti, su quali esami eseguire e quali invece non sono necessari. Godetevi questo periodo in modo sereno, senza angosce: per aiutarvi, ecco un piccolo vademecum con i principali esami previsti durante la gravidanza; sarà poi il medico che vi sta seguendo a prescrivervi quelli adatti per voi.

Primo trimestre:

Beta Hcg: Serve a misurare il dosaggio delle beta HCG, chiamate comunemente beta e va fatto subito dopo il test di gravidanza.

Test di translucenza nucale: Serve a valutare la percentuale di probabilità di eventuali malformazioni del feto e va fatto tra le decima e la quattordicesima settimana.

Esami delle urine e del sangue: Test di routine, da fare una volta al mese, per capire se ci sono eventuali infezioni delle vie urinarie o per scoprire il gruppo sanguigno e fattore RH.

Test di Coombs indiretto: Se scoprite di avere il fattore RH negativo, dovrete ripeterlo tutti i mesi per determinare la compatibilità sanguigna tra madre e figlio.

Esplorazione ed ecografia transvaginale: Durante la prima visita dal ginecologo, tramite una sonda ad ultrasuoni inserita nella vagina, si effettua un'esplorazione accurata, per vedere se è tutto a posto. Prima ecografia: È sempre anche la più emozionante perché permette di vedere per la prima volta il cuoricino che batte e va fatta tra la sesta e l'undicesima settimana.

Ecografia morfologica ed ecodoppler: La morfologica permette di controllare con accuratezza a che punto della gestazione ci si trova e di verificare la morfologia del feto ed escludere eventuali malformazioni. Se la gravidanza è a rischio, va fatta una volta a trimestre.

Secondo trimestre:

 

Bi-test e Tri-test: Si trattano di prelievi di sangue, per capire se vi sono probabilità di avere bambini con malformazioni e anomalie cromosomiche. Vanno eseguiti dalla 15° alla 17° settimana.
Ecografia ad alta risoluzione: Chiamata anche ecografia di secondo livello, utilizza onde sonore prodotte da un apparecchio ad ultrasuoni per creare un'immagine precisa del feto. Va eseguita intorno alla 20° settimana.
Controllo dell'alfafetoproteina: Esame del sangue, consigliato per evidenziare un'eventuale quantità di AFP insolitamente alta, sintomo di malformazioni del tubo neurale o della sindrome di Down. Da eseguire tra la quattordicesima e la sedicesima settimana.
Test di O'Sullivan o curva e minicurva glicemica: Serve a valutare lo stato di un eventuale diabete gestazionale. Da fare tra la 24° e la 28° settimana.
Cordocentosi: Consiste in un prelievo del sangue fetale per diagnosticare eventuali infezioni o anomalie cromosomiche. Da eseguire tra la 18° e la 20° settimana.

Amniocentesi e villocentesi: Esami di diagnosi prenatale invasivi ed entrambi servono a diagnosticare in tempi brevi eventuali anomalie cromosomiche del feto. Da fare tra la 15° e la 18° settimana.

Terzo trimestre:


Ecografia: tra la 28° e la 37° settimana.
Tampone vagino-rettale: a partire dalla 35° settimana.
Monitoraggio del battito cardiaco fetale: a partire dalla 40° settimana.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it