Gita d'istruzione per mamme apprensive

18 maggio 2011 
<p>Gita d'istruzione per mamme apprensive</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Pochi eventi riescono a catalizzare le ansie genitoriali come le gite scolastiche dei figli, in particolare di quelli che frequentano le scuole elementari. Mentre le scuole dell'infanzia consentono la partecipazione volontaria dei genitori più angosciati, infatti, le avventure fuori porta dei bambini in età da disastri non lasciano scampo.

Le riconosco all'inizio dell'anno, le Mamme Apprensive. Sono quelle che si agitano quando gli insegnanti illustrano i progetti in calendario: «...e poi c'è la gita di fine anno...» - i sederi oscillano convulsamente sulle sedie - «...della durata di due giorni».

Stonc.

La parola tabù è: pernottamento. Superato lo choc iniziale, le Mamme Apprensive tenteranno di boicottare l'ardito piano. Per farlo, sanno di poter contare su un potente alleato: le mamme del crocchio. Dicesi crocchio quell'agglomerato di signore (rarissimi i padri, ma implacabili) che stazionano fuori dalla scuola da mezz'ora prima del suono della campanella a mezz'ora dopo. Per bloccare la partenza, spesso è sufficiente seminare il panico nel crocchio, raccontando drammi occorsi in altre scuole, in altri anni, in contesti irripetibili (quanto improbabili).

Qualora questo si rivelasse vano, le Mamme Apprensive non si perderanno d'animo, e attueranno il piano B. So di madri che hanno preso ferie per seguire i pargoli, a loro insaputa, nella selvaggia Torino. Ne ho viste altre tacere a padri ansiosi che la figlia avrebbe dormito a 30 chilometri da casa, e arrabbiarsi con le altre per aver lasciato trapelare la notizia anzitempo (ciao, Valeria). Ho visto nonni presentarsi di sorpresa nelle camere dei bambini per testare personalmente la solidità dei letti a castello.

E poi: l'allarme cibo. «Dove mangeranno? E cosa?» sono le domande che precedono persino «Dove andranno». In ogni caso, le Mamme Apprensive - per prudenza - non faranno mancare ai loro figli una bella schiscetta con primo, secondo e contorno di verdura di stagione no-OGM a chilometri zero e filiera controllata.

Alla partenza, le mamme ordineranno ai ragazzi di non sudare. Al ritorno si premureranno di sapere se e quanto hanno mangiato, bevuto, fatto pipì. E sudato. Preso atto che tutto è andato bene, le Mamme Apprensive si domanderanno come diavolo facciano gli insegnanti a tenerne a bada 25 o più, quando loro fanno una gran fatica a contenere il proprio, scapestrato, ragazzo.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

rossella 67 mesi fa

comunque ragazze c'è crocchio e crocchio: il "mio" crocchio è fantastico, c'è una bellissima alchimia. Tutte persone con un forte senso dell'ironia. Forse la mia è una sorta di patologia, perchè sono ancora in contatto e in amicizia con le mamme di tutti i crocchi finora conosciuti e non faccio testo.

Miuccia Fraida 67 mesi fa

Le mamme del crocchio son altresì note per essere fantasiose gran compratrici di cocci Thun e Swarovski, con i quali sono use unger.. ehm omaggiare le insegnanti ad inizio e fine anno scolastico nonchè a tutte le feste comandate.

Chiara 67 mesi fa

Come Sophie trovo che il crocchio sia fantastico. Quanto alla gita di due giorni non nascondo che qualche timore sul come mia figlia affronterà la notte un po’ mi preoccupa, ma l’aspetto della gita di due giorni sul quale mi concentro è “l’avventura”. Ho sempre provato un grande fascino per l’avventura e credo che mia figlia abbia ripreso da me, è eccitatissima e felice di affrontare questa nuova esperienza e non fa altro che parlarne con le amiche, decidere cosa porterà con se e fantasticare su quanto sarà divertente. La vedo felice e io sono felice con lei e credo che sia comunque un momento di crescita.

sophie 67 mesi fa

mi dispiace contradire Paola ma il crocchio è bellissimo anche se io mi dissocio dalle mamme apprensive, non soffro ne di angoscia, ne di insomnie se la mia creatura parte per 2 giorni ( figuriamoci lui andrà via sicuramente anche per una settimana quest'estate!ma sono sicuramente le mie origine francese che mi hanno fatto "dirazzare" dalle mamme italiane!), il "crocchio" è rimasto uno dei pocchi momenti di aggregazione durante il quale si tiene d'occhio le nostre creature, ci si sfoga sul lavoro, la casa, i mariti, i compagni, i compagni, il cane , il gatto, ....i segreti......VIVA IL CROCCHIO!

paola 67 mesi fa

A me non ha mai proeoccupato piu di tanto la gita scolastica elementare delle mie figlie xche' sapevo che stazionavano in un posto;casa vacanza,agriturismo con attivita' ecc. ecc. Il problema e' arrivato con le media:Gite assurde di 3 gg. tutte di corsa per visitare piu' posti in breve tempo, in un vortice continuo di sali e scendi dal Pulmann: Al ritorno ragazzi sconvolti tipo alieni venuti dallo spazio: Chi dormiva, che vomitava ecc. ecc. By

nadia 67 mesi fa

e le rappresentanti di classe, che ormai lo fanno come lavoro full time se non fanno parte del crocchio....? io sono una di queste e penso ogni giorno di più "chi me l'ha fatto fare?" perche rappresentare i bambini in fondo è pure divertente ma con la razza genitori... Oddio ke stress

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).