Il carnet di stagione

30 maggio 2011 
<p>Il carnet di stagione</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Quello che non dice nessuno, a proposito dell'avere figli, è che la vita sociale viene azzerata: gli amici senza prole vi evitano (e fanno bene, parlate solo di coliche e ruttini e ogni tanto, inconsapevolmente, lallate) mentre quelli coi bambini usciti da poco dal tunnel della prima infanzia sono impegnati nel tentativo di rimuovere il ricordo.

La buona notizia è che questo isolamento non durerà molto: non appena i ragazzini andranno alle elementari sarete travolti da un inarrestabile tourbillon di eventi. La cattiva notizia è che appena i ragazzini andranno alle elementari sarete travolti da un tourbillon di eventi. Inarrestabile.

Se smontando l'albero di Natale pensavate di avere lasciato il peggio alle spalle, vi sbagliavate. La season della mondanità infantile si apre a febbraio, con le festicciole di carnevale organizzate dalla scuola, dall'oratorio, dai centri commerciali, dalle mamme socievoli e da quelle antipatiche in cerca di popolarità (queste ultime proporranno feste a tema, e daranno voti ai costumi dei bimbi che verranno resi pubblici - i voti - alla fine della festa, facendovi rimanere malissimo). E poi giù, a precipizio verso la primavera, verso la festa della Mamma, quella del Papà, Pasqua!

Tra maggio e giugno tutto quello che i bambini avranno studiato e imparato nel corso dell'anno vi verrà mostrato in una rapidissima successione di eventi: verrete travolti da recite scolastiche a completamento dei laboratori teatrali, subirete matinée di educazione alimentare, assisterete a saggi musicali.

Se i bambini svolgono anche attività extrascolastiche, ecco aggiungersi i saggi di fine anno - preceduti da prove che assorbiranno interi pomeriggi - e le gare sportive. Qualora i ragazzi abbiano anche un'educazione religiosa, non scamperete alle attività dell'oratorio: ritiri, veglie, feste a celebrazione della prima confessione e della prima Comunione.

In aggiunta a tutto questo scoprirete che molti ragazzini hanno l'irritante abitudine di nascere in primavera, costringendovi a fare slalom tra le feste di compleanno, fantasiosamente dislocate in parchi fuori città, preferibilmente alle 4 di mercoledì. Ma fa niente: vi siete accorte di possedere il dono dell'ubiquità.

Nel frattempo, le attività ordinarie seguono il loro corso. In ufficio avrete dato fondo alla vostra scorta di permessi, e ora potrete confidare soltanto nella solidarietà di capi nella stessa vostra situazione (o accademia di danza).

Presto vi renderete conto che la vita sociale è ricominciata subendo un'evoluzione copernicana: non è più la vostra, ma quella dei vostri figli. Dei quali siete accompagnatori, coach motivazionali, pubblico e chauffeurEsausti, la sera non vedrete l'ora di andare a letto. Ma capiterà che non possiate: sarete appena state invitate ad assistere al saggio di ginnastica della figlia di amici, domani sera. A mezzanotte.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

becky 66 mesi fa

Da bimamma alle prese con saggi di danza (argh) tornei di volley (argh) ritiri spirituali (arghargh) feste di fine anno-recite-cene di classe- pizze degli adolescenti- pigiami party della namberciù-saggi di musica- preparazione scenografie recita scolastica non posso che sottoscrivere. Facessero un improbabile corso di rutti sono certa che, a fine anno, ci sarebbe il relativo saggio. argh.

sara despirit 67 mesi fa

brava Silvana, ho riso di gusto!

rossella 67 mesi fa

Una lode a Miuccia Fraida che ha riassunto il post in 4 parole!

Miuccia Fraida 67 mesi fa

Carnet ricco mi ci fiacco.

paola 67 mesi fa

assistito oggi al saggio di pattinaggio, siamo in dirittura d'arrivo, finalmente! l'anno prossimo avrò due figlie alle medie e una in prima elementare: l'idea di ricominciare tutto daccapo mi uccide!

Silvana 67 mesi fa

eccezionale veramente, parola di nonna addetta al recupero-nipoti dopo la scuola e le attività extrascolastiche. Che si sbrighi a finire questa season, che noi nonni non ne possiamo più!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).