Simona Cavallari: «La mia vita con due piccoli uomini»

17 giugno 2011 
<p style="margin-bottom: 0cm;">Simona Cavallari: «La mia vita con
due piccoli uomini»</p>
PHOTO LAPRESSE

Continua la serie dedicate ai genitori vip: dopo Benedetta Parodi, Jovanotti, Lella Costa e Syria, Style.it incontra Simona Cavallari, attrice di Squadra antimafia.

Simona
e una vita tinta di azzurro. Abituata da sempre a lavorare a stretto contatto con gli uomini, non appena lascia il set se ne trova a casa altri due, i più importanti: Pablo Alberto e Santiago Ramon, rispettivamente 9 e 8 anni, i figli che ha avuto con l'ex compagno Daniele Silvestri.
Come si trova l'attrice, protagonista della serie di successo Squadra antimafia - Palermo oggi, nel ruolo più difficile ovvero quello della mamma?

L'abbiamo chiesto direttamente a lei...

Che tipo di mamma sei?
«La classica mamma di due maschi. Se vuoi passare del tempo con loro devi imparare anche tu a fare un certo tipo di cose, come per esempio giocare a calcio. Per fortuna non mi è stato difficile, essendo sempre stata un maschiaccio. Vedo invece le mie amiche che hanno delle femmine e mi rendo conto che è ben diverso, perchè le bambine sono per natura più affettuose e tranquille, mentre Pablo Alberto e Santiago Ramon sono dei veri terremoti!».

Quali sono i tuoi punti forti e quelli deboli?

«I punti forti credo che stiano in quello che ti dicevo, ovvero nella capacità di condividere giochi e attività con loro. I deboli? Essendo molto vivaci sono costretta a dargli dei freni, ma lo faccio veramente a malincuore».

Attività preferita con i figli?

«Si va dalle attività fisiche come giocare a calcio (quando loro vedono un pallone non sanno proprio resistere) o nuotare (sono dei veri pescetti) ad altre come guardare dei film».

Qual è l'ultimo regalo che hai fatto ai tuoi figli?
«Ti devo confessare che io tutti i giorni gli faccio dei piccoli regalini. Però quando si tratta di regali più corposi, finisco sempre sui giochi della Nintendo».

Che consiglio daresti a una mamma di oggi?
«Le consiglierei di essere coraggiosa e ottimista. Non è facile crescere dei figli, perchè le difficoltà sono tante, ma l'amore per loro ti aiuta a superarle».

Qual è l'insegnamento più grande che vorresti lasciare ai tuoi figli?
«Molte madri tendono a soffocare i propri figli per troppo amore, io invece voglio lasciarli liberi di volare e far loro capire che è importantissimo avere il coraggio di seguire la propria strada».

Come riesci a conciliare famiglia e lavoro?
«Non è impresa facile, perchè le ore che si passano sul set sono parecchie. Però devo dire che io faccio parte delle mamme privilegiate, dato che vengo aiutata da delle baby-sitter. Altro privilegio è quello di avere, tra un lavoro e l'altro, dei lunghi periodi liberi e io quelli, naturalmente, li dedico totalmente ai miei figli».

>> Simona Cavallari: «Sono dolce e protettiva ma non mi faccio portare via il mio spazio»

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Morgauzy 68 mesi fa

Giocare a calcio??? Fiuu, meno male che è femmina!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).