Grasso è bello?

20 luglio 2011 
<p>Grasso è bello?</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La proposta, che arriva dall'America, è stata definita choc: togliere la patria potestà ai genitori di bambini obesi. A quanto pare negli Us, dove il problema ha raggiunto livelli da record, ben il 17% dei più piccoli sembra essere parecchio fuori forma.

È come considerare l'obesità infantile una colpa dell'adulto.

Se da una parte a noi italiani può apparire un giudizio del tutto semplicistico, che non tiene conto di problemi ereditari e possibili patologie mediche, dall'altra è vero che i genitori a volte tendono a essere indulgenti con i propri figli tanto quanto con se stessi.

Ci pensavo ieri, guardando un gruppo di bambini e genitori in vacanza. Una buona metà dei bambini era piuttosto in sovrappeso. Proprio quella metà, intorno alle dieci di sera, brandiva con goloso orgoglio un trofeo dal bar. Per quasi tutti, si trattava uno di quegli stecchi ricoperti di triplo cioccolato e ripieni al caramello. Una bomba di calorie che metterebbe in difficoltà lo stomaco di un adulto.

Vedevo visi sorridenti spalmati di cioccolato da guancia a guancia, sederotti che si muovevano a tempo di musica e pance un po' troppo sporgenti, inguainate in canottiere aderenti che lasciavano scoperta una simpatica ciambella. Simpatica a cinque anni… ma a quindici?

A un certo punto è uscita dal bar una bimbetta coetanea di Polpetta - tre anni - con un in mano un gelato più grande di lei. «Ma ce la fai, signorina?» - le ha chiesto un'anziana signora seduta ai tavolini.

«Se ce la fa?» - è intervenuto il barista. «La signorina mangia tre-quattro gelati al giorno, e mezz'ora fa si è presa le patatine. Ce la fa, ce la fa».

Ecco, questi sono casi limite, e magari anche limitati all'anarchica libertà delle vacanze, che insieme al poter stare alzati fino a tardi per alcuni contempla anche gelati no-limits. O almeno spero.

Ma come vi ponete, voi, rispetto al rapporto dei vostri figli con il cibo? Io faccio poco testo perché, dal momento che la Polpetta è intollerante alle proteine del latte, ha un menu tutto suo e il junk food le è vietato per motivi di salute.

Ma cosa farei se, davanti a una schiera di bambini muniti di un gelato ipercalorico, piantasse il capriccio? Glielo comprerei creando il temibile precedente? O lo farei nella convinzione che le cose che vengono vietate diventano inevitabilmente più appetibili?

È sottile la linea che divide un genitore che crea nel figlio il culto della linea da quello che insegna a mangiare sano, ma sono mediamente sicura che riuscendo nel secondo intento si evita il primo.

Se il piacere passa da un piatto di pesche zuccherate invece che da un cornetto ripieno al caramello, se la merenda è una fetta di pane con la marmellata o di torta fatta in casa invece di un cornetto confezionato alla Nutella, forse stiamo spianando loro una strada più facile per il futuro.

Perché è quasi un diritto di ogni bambino essere in forma e scattante, e capire che un gelato ogni tanto è ok, ma tre al giorno no.

Voi cosa ne pensate? Lasciate che i vostri bambini mangino quello che vogliono o imponete delle regole ferree? E il junk food - che siano merendine ipercaloriche o patatine fritte - lo avete sdoganato? E quando?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Silvia 65 mesi fa

Io sono una figlia a cui non é quasi mai stato messo un freno al suo grande appettito, penso che ai tempi dei miei genitori un bambino di appetito fosse considerato "sano", così via libera a biscotti e merendine in gran quantità, e da allora magra nel vero senso non lo sono stata mai, anche se ho imparato a mangiare più sano. Ora con mia figlia di tre anni che ha la tendenza ad ingrassare come me e un grande appetito la merenda si fa con la frutta o quando posso con una torta fatta da me, le verdure non le mama particolarmente ma a furia di proporgliele in torte, polpettoni e varie qualcosa riesce a mandare giù, le bevande gassate non si bevono, i biscotti a colazione sono limitati da me (sennò si mangerebbe tutto il pacco!) e si limitano al massimo i fuori pasto. E i risultati si vedono é una bambina alta con il peso giusto commisurato alla sua altezza.

Stefania 65 mesi fa

Io non sono mamma quindi non ho molta voce in capitolo. Ma la mia amica ha una figlia (di due anni) che mangia cibo spazzatura come il cibo del mc donald patatine merendine e gelati da quando aveva 16 mesi!! vorrei farle capire che così rovina sua figlia (infatti da poco la bambina ha fatto gli esami del sangue e aveva molti valori sballati) ma lei non se ne rende conto se ne strafrega considera sua figlia come un adulto e le fa mangiare tutto il cibo spazzatura che mangerebbe una persona obesa. E per fortuna che la mia amica lavora in ospedale e vede molti casi di obesità ma proprio non ci arriva a capirlo che così la figlia da grande avrà grandi problemi di salute.

Pequena 65 mesi fa

La mia ha due anni e mezzo e cerco di farle mangiare le schifezze con moderazione. Ho comprato le barchette al cioccolato per colazione ma lei sa che "il folletto" gliele porta due volte a settimana e non di più, il gelato adesso che fa caldo lo mangiamo un giorno si e uno no ma sempre al fiordilatte (che fortunatamente le piace tantissimo) ma evito chupa chupa e robe del genere. Credo che si non si eccede nulla fa male

anna 65 mesi fa

IO saro' una voce fuori dal coro qui, ma penso che avranno tutta la vita per fare la dieta!! Specie le ragazzine, perche' farle ossessionare cosi' presto con queste cose? Certo, il giusto sta nel mezzo, ma i loro fabbisogni alimentari non sono quelli di un adulto! L'anoressia e' in aumento e l'eta' sempre piu' bassa... sara' perche' spaventiamo i nostri figli con i grassi??? Chiaramente, non do alla due enne la cocacola o il cioccolato a colazione... ma permettiamo ai bimbi di essere tali!

Ricordiamo di non riempire mamme il nostro frigorifero di schifezze E diamo l'esempio So che i bimbi odiano la verdura Io ho mangiato la prima volta verdura credo a 30 anni E ora ne mangio a chili industriali ma solo cruda perchè cotta ancora la detesto. Ma ogni giorno porzioni giganti crude e scondite Da bambina non c'era verso a farmela assaggiare Ma ricordo come fosse oggi le miei amcihe arrivare a scuola con le merendine al cioccolato Mia madre non me le comprava Io lo vedevo come un sopruso Mentre loro tiravano fuori alle elementari la loro succulenta merendina io prendevo triste la mia torta fatta in casa da mamma .E ora però ringrazio Le miei amiche non si mettono in bikini Grazie mamma

Non sono mamma quindi la persona meno indicata a parlare Ma ci provo a dire la mia Io conosco persone con figli obesi e riconosco che la Colpa è dei genitori Bambini che non hanno mai bevuto u nsorso d'acqua ma solo coca cola mangiato dolci e patatine e ogni desiderio di cibo veniva soddisfatto Non contiamo che anche i genitori sono obesi e in casa si mangia cibo spazzatura completamente daccordo con l'America Sfatiamo il mito che grasso è bello Grasso è brutto

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).