Mo te lo spiego a papà,
con Style

di Francesco Uccello 

Francesco ha un blog dove racconta il punto di vista di un papà alle prese con cacca, pipì, scuola, capricci e giochi, e spiega in maniera leggera e divertente cose come i sogni, la vita e le emozioni. Da oggi Mo te lo spiego a papà è anche con Style e diventa un appuntamento settimanale tutto da scoprire

Francesco Uccello

Francesco Uccello

ContributorScopri di piùLeggi tutti


foto Francesco Uccello

foto Francesco Uccello

Bei tempi quando io e la mamma vivevamo da soli senza nessuno che ci chiamasse centomila volte al minuto. Ora scrivere diventa una impresa perché se lasci due fratelli, uno di quattro e l'altro di quasi tre anni (i due monelli della foto), da soli c'è il rischio che si facciano male o che se le diano di santa ragione per aver toccato un pennarello piuttosto che un altro.

Mamma MPS (Mia Principessa Stefania) lavora in banca e vorrebbe che scrivessi di notte perché la sera ci sono mille cose da fare.

Che cosa faccio? Lavoro con i bambini ed i ragazzi, fortunati e meno fortunati, non è cosa semplice. Invento storie per spiegare concetti più o meno semplici come un'emozione o la fotosintesi.

Il blog è il punto di vista di un papà ma anche un modo, leggero e divertente, per aiutare MPS quando dice: Questa cosa ve la spiega papà . E così a furia di spiegare è nato Mo te lo spiego a papà .

Potrei anche dire che l'idea è nata perché da sempre leggo in bagno giornali in cui trovi solo rubriche, recensioni e interviste di mamme che parlano dei loro figli e delle vicissitudini familiari, ma nessuno che risponda alle domande dei bambini, soprattutto a quelle più impertinenti.

Pensandoci bene potrei parlare del fatto che sono un educatore di strada (che non è una specie di vigile urbano che spiega i cartelli stradali) e che mi occupo di infanzia e adolescenza. Mi piace di più dire che per lavoro spiego cose ai bambini e ai ragazzi: da cos'è la rabbia a come si fanno i bambini o a cosa serve imparare le moltiplicazioni o cosa facevano i vichinghi.

Facciamo così, per il momento dico solo che la mattina li vesto e li accompagno a scuola (buongiorno impresa), poi che come maschio mi occupo di cacca e pipì (puzza di impresa), come loro amico di giochi facciamo la lotta (impresa traumatica), come papà alzo la voce e do le punizioni (rischio di impresa) e come marito, che si riaddormenta velocemente, mi alzo anche di notte (buonanotte impresa).

Tutto il resto, ve lo spiego a papà.


Vai al blog: http://www.motelospiegoapapa.it/

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio