Una scia di coriandoli dorati

di Carla Cavallini 

A casa di Carla e Mat Santa Lucia è arrivata. Ma lei ci ha raccontato i giorni precedenti. Perché tutto cambia quando hai qualcuno di speciale nella tua vita. Tutto diventa magico. E acquista un significato diverso

Carla Cavallini

Carla Cavallini

ContributorScopri di piùLeggi tutti


foto Corbis Images

foto Corbis Images

Lunedì 11 dicembre: stasera arriva santa Lucia. In realtà dovrebbe arrivare domattina, prevedendo: levataccia alle 5, sistemazione regali sotto l'albero, finzione che la santa e il suo asino si siano spazzolati la colazione amorevolmente lasciata dal bimbo, scie di coriandoli dorati sul pavimento per simulare un po' di magia.

Ma quest'anno anticipo, così evito la sveglia in notturna e i grugniti del piccoletto
che, dopo aver aperto i regali, non vuol più schiodarsi da casa. Temo questa sia l'ultima Santa Lucia. Metà dei suoi compagni di classe afferma che santa lucia e babbo natale non esistono: esistono i genitori (purtroppo). E lui è in bilico sull'infanzia: una piccola spinta e sarà dall'altra parte, definitivamente.

"Io voglio crederci, mamma, perché se sei tu, sono rovinato"
"Come rovinato?"
"Ma si, dici sempre che di soldi non ne abbiamo: mica posso chiedere a TE tutto quel che vorrei!"

Ed ecco che, a 9 anni, si fanno i conti con la crisi e con la tragica economia familiare.
Comunque. Io il regalo di santa Lucia gliel'ho ordinato on line. (E l'ho inseguito ansiosamente sul sito delle poste italiane. Il pacco è in spedizione. Il pacco è partito da Firenze. Il pacco è a Parma. Primo tentativo di consegna: Destinatario assente. "acc…e ora?" Corsa all'ufficio postale: Signora deve aspettare il secondo tentativo e poi venirlo a ritirare presso i nostri sportelli. Insulti a me stessa per essermi ritenuta efficiente. Infine recupero del pacco da parte di una vicina in pensione - beata lei! - assoldata per l'occasione, tipo cecchino).

Dicevo. Ho trovato un negozio pazzesco, a Firenze, specializzato in modellismo militare. Ho preso dei soldatini e una scatola di pezzi di artiglieria. Con colla, pennelli e vernici. Ho avuto una breve corrispondenza col titolare che mi ha dato dei consigli
per scegliere qualcosa di adatto a un bimbo di 9 anni e mezzo, patito di storia e della Seconda guerra mondiale. Per lui era solo l'acquisto di un gioco per un bimbo come altri.
Per me era il regalo per la sua decima santa lucia. Per il mio Mattia.

Tutto cambia quando hai qualcuno di speciale nella tua vita. Vero? Tutto diventa magico. E acquista un significato diverso. E, pensavo, più persone speciali hai..più la tua vita si arricchisce di significati. Mi sento una persona come tante altre. Una persona insignificante. Ma la mia vita, oh la mia vita non lo è, insignificante.

C'è Mat, che avrà i suoi soldatini, ci sono i miei nipoti, i miei fratelli, la mia mamma, gli amici, la vicina! Vorrei far regali a tutti. Non solo perché è Natale. Ma per ricambiare quel significato che l'averli nella mia vita, mi offre. E così ogni giorno cammino sulla mia scia di coriandoli dorati e inciampo in qualche soldatino.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it