Babbo Natale: segreti & alleanze

di Zio Burp 

Babbo Natale in casa Zio Burp esiste ancora. Ma solo per Viola, la bambina più piccola. E forse, in fondo, per il papà... Leggete tra le righe, voi che ne pensate?

Zio Burp

Zio Burp

ContributorScopri di piùLeggi tutti


foto Corbis Images

foto Corbis Images

Ok, la letterina è andata e quest'anno, la nostra è stata una letterina a due voci. Pur non sapendo scrivere, ma desidorosa di emulare la sorella, anche Viola, 4 anni appena compiuti, ci ha messo mano, correttamente guidata. Ma oggi non pensavo alla letterina. Oggi pensavo al tema "segreti & alleanze".

Il fatto è che quando allevi una figlia educandola laicamente a credere alla scienza e a diffidare di qualunque soprannaturale, quando è lei stessa a testimoniare serenamente alla suora catechista di credere più a Darwin che alla Bibbia, il fatto è che con una tipetta del genere è piuttosto difficile pretendere che continui a credere a Babbo Natale. "Papà, ho fatto un… si chiama sondaggio? Ecco, nella mia classe 13 su 24 non credono che esiste Babbo Natale". Per altro, si nutrono forti dubbi anche sull'esistenza del congiuntivo, ho pensato. Ma a quel punto noi avevamo già ceduto. Dopo gli ultimi Natali di interrogatori pressanti, di raccolta minuziosa di indizi in stile CSI (perché Babbo Natale usa la stessa carta e fiocco della nonna?), noi genitori abbiamo fatto coming out, abbiamo confessato.

Abbiamo confessato sì, ma strappandole una rigorosa promessa di omertà verso la sorellina più piccola. Che ovviamente nulla deve minimamente sospettare per godersi in pieno la magia di questo e dei prossimi Natali. Quanti? Chissà. Io spero parecchi.

E voi a che anno avete iniziato a dubitare di Babbo Natale? Io me lo ricordo come fosse ieri. Io iniziai a dubitarne a causa degli sfottò degli amichetti e vicini di casa. Avete presente cosa significa diventare lo zimbello del cortile? Non ricordo quanti anni avevo (no, no, la barba ancora non me la facevo, tranquilli). Ricordo che io ci credevo a Gesù Bambino e che invece i vicini ricevevano i doni da questo strano personaggio vestito di rosso e con la barba bianca. Siccome i vicini erano di un'altra religione, beh, pensavo che i due diversi portatori di regali potessero essere ognuno responsabile dei propri fedeli. In fondo noi facevamo anche il presepe e loro invece solo l'albero.

Quando mi svelarono l'arcano fui felice per il temine degli sfottò. Invece poi quello che la prese peggio di tutti fu il mio babbo. Perché evidentemente questa finzione del Natale gli stava a cuore. Esattamente come a me. Per questo vorrei che Viola ci credesse a lungo. Per questo vorrei tornare a crederci io.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it