Alessandra Amoroso: «A mia mamma dico tutto»

di Silvia Gianatti 

Ci sono ricascata. Ho voluto pensare alla mamma di chi avevo di fronte. Ho dovuto chiedere. Questa volta è toccato ad Alessandra Amoroso.

Silvia Gianatti

Silvia Gianatti

Blogger & ContributorScopri di piùLeggi tutti


foto Alessandra Tisato

foto Alessandra Tisato

Alessandra l'ho conosciuta tre anni fa, appena uscita da Amici, impacciata e impaurita di fronte ai giornalisti. In un attimo ha dovuto imparare tutto e ha acquisito confidenza. Per lo meno con me. Ci siamo riviste un anno dopo. Avevo la Patata gigante nella pancia. Non ero ancora mamma e mi faceva strano una ragazza così giovane tanto legata all'idea di famiglia. Mi sentivo già abbastanza precoce io, nonostante fossi perfettamente in timing.

Eppure Alessandra ha ora 26 anni, ma se le chiedi cosa sogna, qual è il suo prossimo obiettivo, ti dice che vuole sposarsi e fare figli. Ok, non ora, non subito, ma è quello che vuole. L'anno scorso abbiamo fatto una lunghissima chiacchierata che non era neanche più un'intervista, ma in tutti questi anni l'argomento ricorrente è sempre stato la famiglia.

Per lei casa e terra sono tutto: non per niente si sta circondando di pezzi di famiglia anche sul lavoro. Con lei ora c'è anche Luca che mi viene subito presentato con entusiasmo «Lui è il mio fidanzato».

Convivono a Roma da un anno e mezzo, da quando lui l'ha inseguita ai Wind Music Award di Verona, per riconquistarla (già perché erano già stati insieme. Tre volte). Ce l'ha fatta, sono tornati a Roma e da allora sono inseparabili. Lei è cotta (ok, sembra anche lui, se devo dirla tutta). A intervista iniziata abbiamo parlato del suo ultimo album Cinque passi in più, raccolta dei suoi pezzi più importanti, con cinque inediti. Siamo tornati a parlare di Luca e di quanto sia divertente per lei lavorare insieme e di quanto per lui sia tutto tempo in cui non sono stati insieme da recuperare.

Poi lo status mammesco ha di nuovo preso il sopravvento e ho dovuto chiedere di sua mamma. Questa volta devo ammettere che mi sono fermata poco, perché nelle chiacchiere sentimentali io ci sguazzo e tra dna mammesco e dna romantico (e un po' gossipparo) ho scoperto che vince ancora il secondo. Ma, curiosa di conoscere un po' questa mamma leccese, ho chiesto:  

Andate d'accordo?
A: «D'accordissimo. Le dico tutto»

Torni a casa spesso da lei?
A: «Veramente non torno a casa da un bel po' di mesi. Ma viene lei! La chiamo: mamma vieni, così mi prepari un sacco di cose e le metto nella ghiacciaia!»

Cosa ti ha cucinato l'ultima volta?
A: «Mi ha fatto la taieggia che è riso patate e cozze, la pasta alla puttanesca, con le olive nere, poi pasta al tonno, il minestrone, la pasta fatta in casa con il sugo suo. Da casa mi ha portato due vassoi con le melanzane ripiene, otto melenzane!»

Natale lo passerai a casa?
A: «Spero proprio di sì. Già la vedo mia mamma che come ogni anno dirà "e adesso cosa facciamo in casa, non c'è niente da mangiare!" e poi invece c'è di tutto. È un'ottima cuoca. A Natale anche mia suocera le dà una mano. Ci troviamo tutti insieme, attorno a una tavola gigantesca!»

E la tavola è quasi da preparare, manca poco ai festeggiamenti! Auguri Alessandra, auguri a tutte voi. Anche io il 25 lo passerò con mia mamma, mia suocera e tutta la famiglia. Con una Patata gigante come protagonista della festa. BUON NATALE!

PS: E siccome magari anche voi nelle chiacchiere sentimentali ci sguazzate, se ve lo state chiedendo la prima volta Luca ha lasciato Alessandra. Le altre due volte lei ha lasciato lui.

>> Leggi anche l'intervista a Grido (Gemello Diverso alias Luca Aleotti)


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it