Mo te lo spiego a papà
cosa aguzza l'ingegno

di Francesco Uccello 

Non è sempre vero che gli adulti sono più furbi dei piccoli. Spesso il loro spontaneo ingegno lascia spiazzati...

Francesco Uccello

Francesco Uccello

ContributorScopri di piùLeggi tutti


foto Corbis

foto Corbis

«Non ce la faccio ad alzare questi fogli, sono troppo stanco».
«
Adesso sei stanco? E come mai fino ad ora avevi la forza di correre come un pazzo avanti e indietro?»
«
Ma adesso non ho più la forza».

«Non mi interessa trova un modo per raccogliere queste cose da terra perché non possiamo, io e la mamma, essere sempre i vostri schiavi». (Genitori di tutto il mondo ribelliamoci alle angherie di dittatori 4enni)

DA1 si sdraia per terra con la faccia sul foglio A4. Si sente un risucchio dalla bocca e si alza col foglio attaccato alla faccia. Operazione ripetuta circa 7 volte. Ha trovato il modo per continuare a giocare non dandomi la soddisfazione di raccogliere il tutto come se fosse un compito.

«Tu, invece alzati da terra e metti in ordine i tuoi giochi che domani viene Paola (nostra collaboratrice per le pulizie) e lo sai che aspira tutto quello che trova». (Ormai la povera Paola è nell'immaginario  un mostro con una aspirapolvere gigante che risucchia anche i bambini se non stanno attenti).
«
Io ho soonnooo».
«
Ma se ti metto sul letto ti ricarichi in due secondi e ricominci! Per cui non mi dire che hai sonno proprio ora».
«
Guaddaaaa occhiiii sono chiusi; vedi?»
«
Si, si fai l'attore tu. Trova un modo e raccogli tutto non mi interessa».

DA2 vaga per il salone con gli occhi chiusi sbattendo in ogni dove, mentre DA1 gli indica quando abbassarsi per prendere il gioco con mani.

«Adesso basta, mi avete scocciato. Ma chi volete prendere in giro. Via in camera senza muoversi e ognuno sul suo letto».
«
Ma io voglio…»
«
Niente via. Non voglio sentire una parola».

LACRIME, MUGOLII, DISSENSI.

Mi sa però che me l'hanno fatta ancora. Per non alzare i giochi hanno preferito un cazziatone e qualche lacrima.

Ma si può essere così furbi a 4 anni?

«
Sento che vi state muovendo? Adesso che abbiamo finito di sistemare (perché logicamente abbiamo sistemato noi, ma no si ripeterà più) vengo e vi leggo una cosa che è successa oggi, ma non voglio sentire volare una mosca».
«
zzzz, zzzz».
«
Chi èèèèèèè!!!!!»
«
No io, mocca».
«
Ti faccio vedere io la mosca».

DA2 poi ha pure il senso dell'umorismo che mi frega, anzi direi del prenderti per…stupido. Meno male che ero nell'altra stanza e non ha potuto vedere mentre io ed MPS ridavamo.

«Eccomi, adesso vi racconto cosa è successo oggi al Piccolo Principe dove lavora papà». (ndr mo te lo spiego a papà come alleno i "miei" ragazzi )

«E la storia? »
«
Si ascolta questa, punto e basta».
«
Uffaaaaa, ma io ho sonnoooo».
«
Luca ha 12 anni, ha un fratello pestifero e porta i capelli con la riga di lato attaccati sulla fronte. E' moscio da far paura e gli devi dire le cose mille volte. A suo modo è molto intelligente e ci fa tanto ridere, ma ha un timbro di voce spesso insopportabile, di quelli che si fissano nel cervello come un chiodo».
«
Papà, ma fa male?»
«
E' un modo per dire che parla sempre, che fa versi con la bocca di continuo che danno fastidio proprio come te».
«
Aaaaaa».
«
Una volta tanto ha finito i suoi compiti di scuola molto presto e allora gli ho dato una cosa da fare: Scrivi una intervista ad un personaggio famoso che ti piacerebbe intervistare, inventando anche le risposte che secondo te darebbe. Luca non voleva proprio scrivere e ha sbuffato per un sacco di tempo. Io ho insistito e alla fine mi ha portato quello che aveva realizzato.

Domanda: Signor King Kong come si sente ad essere il gorilla più grosso del mondo?
RISPOSTA: Aaaarrrghh

Domanda: Che cosa pensa degli uomini?
RISPOSTA: Aaaarrrghh

Domanda: Come si è sentito nel film quando è salito sull'Empire State Building?
RISPOSTA: Aaaarrrghh

Domanda: E quando nel film si è innamorato della bionda?
RISPOSTA: UUhh UUhh Uuuuuu

Domanda: E ha avuto paura di combattere contro il T-Rex?
RISPOSTA: Aaaarrrghh

E questo è tutto per l'intervista. Arrivederci».

«
Papà ma pure King Kong era stanco di rispondere, vero?»
«
Buonanotte».
La stanchezza aguzza l'ingegno…anzi la sfaticatezza, anzi no la paraculatezza!

>> Scopri il blog Mo te lo spiego a papà

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it