Mo te lo spiego a papà una domenica con gli asinelli

di Francesco Uccello 

In missione per conto di Style.it, Francesco e famiglia si sono trovati a Cicciano, in provincia di Napoli, per una giornata in compagnia di tanti asinelli. Ecco com'è andata.

Francesco Uccello

Francesco Uccello

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

«Che cosa vuoi fare da piccolo?». Questa domanda mi è sempre piaciuta e ogni volta, che per strada, ho visto questo slogan della Fabbrica del divertimento ho pensato che era un luogo dove avrei voluto portare i miei figli. E così ieri abbiamo partecipato alle Domeniche per le famiglie.

«Bambini stamattina andiamo a vedere gli asinelli».
«Evvivaaaaaa, siiiii».
«Papà, è vero che no pallano?»
«Non parlano gli asinelli. Solo Ciuchino, l'amico di Shrek, parla perché quello è un cartone animato».
«Aaaaaa, cetto cetto».

Sicuri di non incontrare nessun asinello parlante partiamo alla volta del Ranch Pegàsino che si trova a Cicciano (vicino Nola in provincia di Napoli) dove genitori e bambini erano attesi per una giornata insieme con gli asini. Sì, proprio gli asini.
Ad aspettarci c'erano non solo quelli della Fabbrica del Divertimento, ma soprattutto Giuliana la proprietaria del ranch e Alessandra che ha spiegato a grandi e piccoli come relazionarsi con questi animali.

«Mi raccomando muovetevi piano, a rallentatore e abbassate la voce altrimenti gli asini si spaventano». Questa frase è stata il nostro cavallo anzi no, asino di battaglia per tutta la giornata.

Abbandonare scuola, Ben10 e combattimenti vari per rallentare è stato un esercizio importantissimo per due bambini di città come DA1 e DA2 e a dire il vero anche per noi genitori. MPS, che ha sempre pensato che le uova nascessero direttamente sugli scaffali del supermercato, ha accarezzato con piacere gli asinelli. (Forse pensava che fossero i suoi figli, ma lasciamo stare perché questa è un'altra storia).

«Adesso ognuno sceglie una spazzola per strigliarli».
Ho temuto il peggio perché le spazzole erano colorate e i bambini stavano già per azzuffarsi tutti per quella verde. Le collaboratrici di Alessandra e dell'associazione A.I.CO.TE sono state brave nel sedare qualche capriccio e distrarre DA1 dalla spazzola verde.
«Guarda come si rotola nella polvere Cler».
«Ma che faaa?»
«Si lava. Gli asini si rotolano nella polvere per pulirsi dagli insetti che gli danno fastidio e per proteggersi dal sole».
«Wààààà ».
«Adesso spostiamoci perché a turno lo faranno tutti e hanno bisogno di spazi. Appena uno fa una cosa anche gli altri lo seguono a ruota…anche la cacca e la pipì».

Le parole magiche per bambini dai 3 ai 6 anni sono state dette e così la loro fiducia e stima è stata acquisita. Dopo il rito del bagno nella polvere abbiamo dovuto assistere ai diversi bisogni di quasi tutti gli asinelli con grande ilarità da parte dei piccoli presenti. (Da qui il famoso proverbio: Veder… venir la voglia)

Una giornata diversa in compagnia di professionisti competenti che parlano la lingua dei bambini e degli animali traducendola per entrambi, ma soprattutto una mattinata in nome dell'elogio della lentezza.

«Ma che stai facendo a terraaaaaa? Alzaaatiiii!»
«Il bagno nella povvere come gli asinelli».
«Hai ragione pure tu, ma adesso come ti faccio salire in macchina?»
«Io prendo un asinello e bengo».
«Va bè…ciao».

>> Mo te lo spiego a papà , il blog

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it