Mo te lo spiego a papà che supereroe sono

di Francesco Uccello 

Capricci, domande a raffica, di dormire non se ne parla proprio. Quando si dice che per gestire certi figli servirebbero i superpoteri... Ecco quelli del nostro superpapà Francesco.

Francesco Uccello

Francesco Uccello

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Foto Corbis

Foto Corbis

«Combattiii, io sono Batman».
«Io sono Superman. Guarda come corro».
«Papà tu chi sei?»
«Io sono l'Uomo Invisibile».
«E perché?»
«Come perché. Mica mi vedi?»
«Sì, tu stai qui ti vedo».
«Non mi puoi vedere, sono invisibile».
«No no, io ti vedo».
«Vuoi vedere che non mi vedi?»
«Sì, fammi vedere».
«Tu chiedi l'acqua, io te la porto e tu dici: "No tu, mamma". Poi sento chiamare e chiedo cosa vuoi, tu rispondi: "Non ho detto a te, ho detto a mamma". Se io e te siamo nella stanza e vuoi una cosa vai da mamma che ti dice: "Ma c'è papà, non puoi chiederla a lui?". Ecco vedi sono Invisibile».

Essere invisibile a casa tua non è proprio il massimo. Alcune volte è comodo perché ti evita un sacco di cose da fare, ma in altri pensi come mai non chiedano di me. Certo con due maschi in casa si genera forse una forma di antagonismo per la lotta al favore della madre che è anche moglie, compagna, amante, lavoratrice, e un altro paio di cose.

Sarà pure asfissiante sentirsi chiamare mille volte al giorno e avere l'esclusiva, ma secondo me ti dà una forza non indifferente, una forza alla Wonder Woman che a pensarci bene non è neanche male (vedi Lynda Carter o Megan Fox che l'hanno interpretata).

Sicuramente qualcuna penserà di poterne fare a meno volentieri di questa forza che si sprigiona dall'essere continuamente chiamate in causa, ma vorrei proprio vedere una mamma Invisibile.

«Papà, è uno scherzooo. Tu non sei Invisibile perché mamma dice sempre: "Mi aiuti, prendi quello, lascia il computer, vai tu"».

Mi sa che devo rivedere la mia posizione di padre… Anzi, di supereroe.
Sto pensando a Hulk così quando divento verde mi temono e stanno buoni, ma forse mi renderebbe ancora più invisibile. Allora l'Uomo Ragno cosi quando devo prendere qualcosa lancio una ragnatela dal divano e non mi alzo neanche, ma forse così le ragnatele le faccio io sotto il sedere. Ho deciso: Homer Simpson. Non è un supereroe, ma è il mio mito e poi i miei figli non sono tanto diversi da Burt.

«Papààààà, vieniiiii un attimoooo».
«Dai dormi che è notte notte».
«Ti devo dire una cosaaa».
«Dimmi, che c'è ora».
«Domani si va a scuola?»
«Sì».
«E mamma va a lavoro».
«Sì».
«Ma poi torna?»
«Certo che torna». Anche se a volte penso che vorrebbe rincasare in una SPA.
«Ma è verooo cheee cheeee…mmmm».
«Dai fai presto che è notte».
« È vero cheeee… i cani non pallano?»
«Non parlano, stai tranquillo. Buona notte».
Uffa, ma perché la notte i poteri dell'uomo Invisibile svaniscono?

>> Mo te lo spiego a papà , il blog

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it