Mo te lo spiego a papà un fine settimana in masseria

di Francesco Uccello 

Un fine settimana a contatto con la natura tra alberi di mele, oche, bufale, cavalli... e buona cucina. Che avranno combinato Da1 e Da2? Scopriamolo assieme.

Francesco Uccello

Francesco Uccello

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

«Bambini siamo arrivati».
«Ma dove sta la Torre Eiffel?»
«Mamma mia con questa torre, ma vi ho detto che andavamo in un agriturismo».
«Ma io voglio andare a Parigi?»
«Un giorno vi ci porto, ma qui ci sono tante cose che sulla Torre Eiffel non troviamo».
DA1 è ancora che cerca la torre Eiffel, ma a pochi chilometri da Napoli abbiamo trovato invece la Masseria Cardilli che è un posto davvero speciale.

Il signor Antonio, con tutta la sua famiglia che lo aiuta nella gestione, ci ha accolto davvero bene nonostante con un'altra coppia di amici avessimo portato quattro bambini non proprio tranquillissimi. Mi ha commosso sentirmi dire di non preoccuparmi perché la masseria è un luogo pensato per le famiglie con i bambini e non solo visto che è pure una Fattoria Didattica.
Il prato con i giochi è perfetto per lasciare liberi due come DA1 e DA2 anche perché di pericoli proprio non ce ne sono.
«Papà, ma che sono queste cose a terra?»
«Le noci nel guscio, le possiamo pure raccogliere».
«Si prendiamole tutte».

Logicamente sono andato in giro per due giorni con le tasche piene di noci e nocciole che abbiamo raccolto dagli alberi per non parlare della mano fracassata per aprirle: il bello del vivere immerso nella natura.

Ai Cardilli ci siamo fatti anche un bel bagno. Come? Un'area è destinata alla piscina sia per i grandi che per i piccoli e camminare scalzi sul prato appena tagliato è davvero molto rilassante. Ci voleva proprio!

«Ma che cos'è questa puzza?»
«Sono le bufale».
«Ma non si lavano proprio?»
«Direi di no. Ma è meglio dello smog che dici?»
Se volete mangiare della mozzarella di bufala campana di prima scelta (produzione del loro caseificio), che quando la tagli spruzza latte o altri formaggi dal sapore intenso un po' di puzza di bufala bisogna sopportarla.

Che poi dipende pure da come spira il vento. Con i bambini però è davvero forte fare il percorso in mezzo agli animali e vedere quanto grosse sono queste bufale e come da sole si avviano ad essere munte. Gli animali hanno sempre un grosso fascino sui bambini e qui è facile trovare anche le caprette, le pecore, le oche e i pavoni. Mi avete chiesto se ci sono i cavalli? Certo anche quelli. In un'altra area della masseria ci sono i paddock e oltre a dargli un po' di paglia è possibile pure fare un giro. (DA2 però non ci è voluto salire).

Pranzo o cena che sia la mozzarella e i salumi sono un antipasto d'obbligo, ma tutto il resto fino ai dolci fatti in casa sono una prelibatezza. Che poi è ancora tutto più buono perché come dice MPS non devi fare nulla e sei servito e riverito.

E io aggiungo che mentre giocavamo al biliardino fuori al bar il signor Antonio ci ha anche invitato a ritornare a tavola per non freddare le portate e che si sarebbe occupato lui dei bambini. E che vuoi di più. A trovarle persone così disponibili.

Abbiamo visto le stelle, dormito nel silenzio (ad eccezione di una mezz'ora di capriccio-stanchezza di DA2), respirato aria pulita, visitato un castello medioevale e siamo stati coccolati per qualsiasi cosa.  Ci torniamo sicuramente e speriamo che per il signor Antonio non sia una minaccia.

>> Mo te lo spiego a papà , il blog

DA STYLE.IT

  • Mamma

    La crescita del neonato e del bambino

    A che ritmi cresce un neonato? Quali sono i parametri da tenere in considerazione? Ecco il parere dell’esperto.

  • Mamma

    Le coliche nel lattante: cause e rimedi

    Colpiscono il neonato nei primi mesi, ma ancora non si capisce da cosa possano derivare e come farle passare. Qui il parere dell’esperto.

  • Mamma

    Svezzamento: tutto quello che devi sapere

    Lo svezzamento è un argomento delicato e molto vasto: a causa del mare magnum di pareri e consigli, le mamme non sanno più dove sbattere la testa. Qui il parere dell’esperto.

  • Mamma

    Storie di mamme: le pappe bio di Mamma M’Ama

    Tre mamme alla ricerca della pappa perfetta da dare ai loro bambini: gustosa, nutriente, ma soprattutto sana. Sul mercato ancora non c’era e allora… l’hanno inventata loro!


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it