È SmammaS mania. La band di mamme impazza sul web

di Giuliana Grimaldi 

Sono quattro mamme, amano la musica e si battono per l'indipendenza dei loro figli. Con un rap dal ritmo irresistibile, un video ironico e un manifesto che riassume le loro speranze per tutti i giovani italiani in cerca di identità

Giuliana Grimaldi

Giuliana Grimaldi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Ana Flora, Gisella, Carla e Benedetta sono quattro donne intraprendenti, amanti della musica, ma soprattutto mamme. Hanno a cuore il futuro dei propri pargoli e per loro vogliono un futuro. Ora, anzi subito, in ogni caso prima che i loro figli diventino vecchi. Per questo hanno pensato di riniunirsi e di fondare una girl band. Sì, un gruppo musicale, anche se hanno da tempo passato gli -anta e se il palco delle star non era nei loro progetti fino a qualche tempo fa.

Il nome del gruppo, Smammas, è allo stesso tempo una presentazione e una dichiarazione d'intenti. Vogliono far "smammare" di casa i figli che "indugiano" nel nido familiare. «Abbiamo pensato e realizzato questo progetto - dice Ana Flora - per i figli che spesso sono ancora a casa. È nato dall'incontro di noi mamme davanti una tazza di caffè, confrontando i problemi comuni».

In Italia, del resto, la situazione è allarmante. Secondo l'indagine "Vivere Insieme, vivere meglio" di Censis e Coldiretti, un trentenne su tre vive ancora con i genitori.

«Non pensiamo che i nostri figli siano dei "bamboccioni". Cerchiamo di incoraggiarli a trovare la loro strada, ad avere fiducia in loro stessi» dice Gisella, una delle due musiciste della band. «È vero che in Italia la crisi c'è e la politica non sostiene i ragazzi che vogliono essere intraprendenti. Ma noi mamme dobbiamo dare fiducia ai nostri figli: devono sbagliare e fare le proprie esperienze, ma sapendo che noi genitori siamo dalla loro parte».

Le quattro agguerrite mamme hanno pensato bene di mettere in musica tutte le raccomandazioni dei genitori italiani e le hanno trasformate in un rap intitolato Smamma (scaricabile da iTunes e disponibile anche su YouTube) dal ritmo irresistibile: "Questa casa non è un albergo, io non sono la tua cameriera" oppure "Metti la maglia, punta la sveglia, hai chiamato per quel lavoro?".

Una canzone che si ispira allo Smammanifesto pubblicato sul loro sito ufficiale: "A tutti i figli. E a tutte le mamme. Crediamo in un Paese dove i giovani diventino indipendenti prima di essere vecchi. Crediamo nei sogni dei ragazzi e nella loro realizzazione. Crediamo nei fatti concreti e non nelle raccomandazioni. Crediamo in Internet e nella sua capacità di diffondere messaggi giusti. Crediamo nella musica e nella sua capacità di parlare a tutti. Crediamo che in una Società di grandi numeri, quattro sia il numero perfetto da cui partire. Crediamo nel future scritto oggi, non ieri. Crediamo nella consapevolezza e nella condivisione. Crediamo in questa battaglia e nel vostro appoggio. Che siate figli o mamme, l'indipendenza è più vicina di quanto pensiate. State con noi".

Un programma ambizioso, declinato, però, in modo ironico e irriverente, come il video che hanno realizzato e pubblicato su YouTube (oltre 20mila visualizzazioni). Ana Flora racconta il clima del backstage: «Ci siamo divertite come delle matte a girare la clip, anche se il regista è stato molto esigente e ci ha fatto lavorare sodo. Quando mi ha chiesto di girare il piccolo video in cui spiego i passi della SmammaS Dance stavo male dalle risate. Speriamo che questa leggerezza renda il nostro messaggio più chiaro. Vogliamo arrivare al cuore dei nostri figli parlando il loro linguaggio fresco e ritmato»

Leggi anche:

>> L'Era Glaciale 4 -  Continenti alla deriva

>> La collina dei papaveri- Anteprima video

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

  • News

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it