L'avventura di Smockshop

28 settembre 2009 
<p>L'avventura di Smockshop</p>
PHOTO WWW.SMOCKSHOP.ORG

Si potrebbe chiamare "moda open source": così è cominciata l'avventura di Smockshop, coordinata dall'artista californiana Andrea Zittel, scaricando da internet un cartamodello e alcune istruzioni per realizzare un semplice "smock", abito-grembiule basico basico.Tutto il resto, colori, materiali, varianti e rifiniture lasciati al gusto, e alla creatività, di chi ha risposto all'invito dell'artista lanciato dalla rete. I risultati sono stati estremamente vari e 75 fra i capi realizzati sono stati presentati a Londra alla Sprueth Magers Gallery, in contemporanea con la London Fashion Week, in collage collettivo di forme e colori. Questa prima tappa del progetto, iniziato nel 2007, è completata, ma perchè non raccogliere ugualmente l'invito di Andrea?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).