No, il dibattito no!

16 ottobre 2009 
<p>No, il dibattito no!</p>
PHOTO WWW.LOUISVUITTON.COM

Il dibattito, l'incubo di tutte le proiezioni d'essai d'antan, si è aperto invece sull'apertura della moda ad Internet. Gli e-shop sono una realtà acquisita, per quanto recente, ma i due brands - Alexander McQueen e Louis Vuitton - che hanno affidato alla rete i loro show, hanno fatto pensare all'inizio di una tendenza.
Mentre McQueen si è "limitato" a creare un evento che ha mandato in tilt diversi server per l'elevatissimo numero di contatti, lo show di Louis Vuitton è stato lanciato addirittura su Facebook, con la possibilità, per i fans - oltre 700.000 quelli registrati - di lasciare commenti.
Giusto? Sbagliato? Si perde la magia di uno show tradizionale, e, in più, con la grande diffusione mediatica, lo si banalizza? Forse in questa occasione un minimo di dibattito potrebbe essere apprezzabile, in fondo si tratta del futuro anche per la moda...ed in effetti, a Parigi, è già stato indetto una giornata di studi su questo tema,il 21 ottobre, all'interno di un convegno che si occupa di media (Buzz the Brand, dal 19 al 23 ottobre). E noi? Possiamo dire qualcosa anche se non saremo al convegno?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).