British Fashion Awards 2009: i vincitori

10 dicembre 2009 
<p>British Fashion Awards 2009: i vincitori</p>
PHOTO GETTY IMAGES

La moda britannica si celebra. E si premia. Una notte magica per il fashion system made in UK, quella di ieri. Nell'affascinante location della Royal Courts of Justice, a Londra, i nomi più prestigiosi della sempre eccentrica e stimolante moda d'Oltremanica si sono ritrovati per la 25° edizione dei British Fashion Awards, riconoscimenti che ogni anno vanno ai designer e alle personalità della moda che più - e meglio - si sono messi in luce nel corso degli ultimi 12 mesi.
Parata di stelle da red carpet a parte (Victoria Beckham, Claudia Schiffer ed Eva Herzigova tra le altre), tutti i flash sono stati per Christopher Bailey, Chief Creative Officer di Burberry, nelle cui mani è andato il premio più importante della serata, quello come Designer dell'Anno. Doppio riconoscimento per il più londinese dei marchi: Burberry ha trionfato anche nella categoria Brand dell'anno. Onore e applausi anche per il sempre più lanciato Christopher Kane, giudicato autore della migliore Collezione dell'Anno.
Sul fronte moda uomo, ha vinto invece il talento dello sperimentale Kim Jones: a colpire la giuria è stata la sua interpretazione di un marchio "classico" come Dunhill.
Tutti quanti conosciamo e riconosciamo l'importanza degli accessori nella creazione di un look: molto ambito quindi anche il premio come miglior Accessory Designer, assegnato alla (da noi, in Italia, ancora poco conosciuta) Katie Hillier. La creativa, oltre a lavorare per brand come Marc by Marc Jacobs, Luella e House of Holland, ha da poco lanciato la preview di una sua linea di gioielli che debutterà ufficialmente il prossimo febbraio, e in merito al successo della quale ci sentiamo di scommettere.
Dedicato alla memoria della mai troppo rimpianta fashion icon Isabella Blow è invece l'Award per il Fashion Creator dell'Anno, andato al Direttore creativo di Vogue America Grace Coddington. Premio "alla carriera" a John Galliano, un britannico che ha conquistato la Francia, sedendo ora sul trono di Direttore creativo del prêt-à-porter femminile della maison Christian Dior.
Spazio e riconoscimenti anche per i giovani talenti emergenti: i premi - sponsorizzati da Swarovski - ai migliori Designer dell'Anno in quanto ad abbigliamento e accessori sono andati rispettivamente a Peter Pilotto e a Holly Fulton.
E se Georgia May Jagger (star della campagna pubblicitaria di Versace per la prossima Primavera-estate) ha vinto il premio come Modella dell'Anno, anche la più popolare tra le top inglesi può comunque cantare vittoria. A Kate Moss è infatti andato il premio specialissimo London 25, un omaggio alla personalità che meglio rappresenta lo spirito della metropoli inglese e che può vantare il titolo ideale di ambasciatrice dello stile British nel mondo. Ad incoronarla, una giuria popolare: vox populi, vox dei.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).