Sfila Chanel

27 gennaio 2010 
<p>Sfila Chanel</p>
PHOTO FIRSTVIEW

Chiamatela Mademoiselle, vestita così va sempre bene: perché interpreta alla perfezione lo spirito della Mademoiselle 'originale', Coco Chanel, e perché ha l'aria di una signorina zuccherina e frou frou, maliziosa e ingenua, benpensante e mai arrogante. Karl Lagerfeld esaspera lo stile della Maison, esalta il tailleur con le giacchine dalle spalle appena alzate, dal collo geometrico e dai profili sfrangiati, tagliate in versione quadrata o rettangolare; semplifica l'abito da cocktail facendolo diventare una tunica o lo gonfia di tulle, incrostazioni e macramé, trasformandolo in un bozzolo prezioso. L'effetto gioiello contamina quasi tutta la collezione, pizzi e ricami fanno addirittura parte della trama dei tessuti o della struttura dell'abito. Su tutto, una spolverata di zucchero a velo nei colori pastello declinati in pantoni soavi e impalpabili: il rosa confetto, l'azzurro nuvola, il verde acqua, il giallo paglierino diventano consistenti solo grazie alla matericità dei tessuti. L'argento è la ciliegina sulla torta. Illumina, rischiara, vivacizza il look nella sua totalità: dai fiocchi che fermano le acconciature gonfiate a cuore agli avveniristici mezzi guanti effetto cartoccio fino ai tronchetti laminati, decorati con borchie, perle e tacchi-capitello. Attenzione alle calze: traslucide o di lamé.

GUARDA LA SFILATA >

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).